Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


FILOSOFIA POLITICA mutuato
POLITICAL PHILOSOPHY

A.A. CFU
2020/2021 6
Docente Email Ricevimento studenti
Rosanna Castorina Al termine delle lezioni, previo appuntamento via email.

Assegnato al Corso di Studio

Pedagogia (LM-85)
Curriculum: SCIENZE UMANE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si propone di fornire alle studentesse e agli studenti gli strumenti critico-ermeneutici per comprendere e interpretare le principali categorie politiche moderne e per riflettere, alla luce degli esempi storici analizzati, sui processi di vittimizzazione e di costruzione dell’odio razziale nella società contemporanea. Tali strumenti di analisi e di approfondimento filosofico-politico sono volti a facilitare la comprensione e il trattamento, sia in ambito conoscitivo che in contesto professionale, di fenomeni sociali complessi e ricorrenti di etichettamento, marginalizzazione o vittimizzazione.

Programma

Il corso è suddiviso in due parti. Nella prima parte si affronta la tematica del male politico, con specifico riferimento al rapporto vita-potere, alla costruzione dell’ordine sociale e alle principali categorie politico-filosofiche moderne (sovranità, proprietà, libertà). Nella seconda parte le considerazioni sviluppate nella prima parte sono contestualizzate in relazione allo sviluppo delle teorie e dei miti della razza dalla seconda metà del XVIII secolo al nazismo. La riflessione critica si incentra sui processi di vittimizzazione e di “costruzione” dell’alterità deviante o anormale, nonché sul problema dell’obbedienza e del consenso di massa.

Programma esteso.

-Biopotere e biopolitica

-Il paradigma immunitario

-Le categorie politiche della modernità: sovranità

-Il paradigma vittimario - Girard e Freud

-Il potente paranoico - Canetti

-Le categorie politiche della modernità: proprietà e libertà

-Biopotere e biopotenza in Nietzsche

-Compensatio - Gehlen e Plessner

-Eccezione sovrana

-Homo sacer

-Nuda vita - Benjamin e Kafka

-Il mito della razza: origini teoriche e storia del pensiero

-Antisemitismo e totalitarismo

-La banalità del male

-L’anormale

-Modernità, razzismo, razionalità

-Tanatopolitica ed eugenetica

-Il campo come paradigma biopolitico del moderno

-Le politiche genocidarie nel Novecento

Eventuali Propedeuticità

Nessuna propedeuticità. 

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Per superare l'esame, gli studenti dovranno:

a) Dimostrare di aver compreso i principali contenuti del corso, mediante uno studio non meramente mnemonico. Dimostrare di aver acquisito uno sguardo critico, mediante la capacità di rielaborare le principali categorie politico-sociali e analizzando con sguardo diacronico le trasformazioni storiche oggetto del programma (knowledge and understanding).

b) Discutere problemi teorici e saperli esporre con proprietà di linguaggio e di argomentazione. Essere capaci di fare collegamenti interdisciplinari. Estrapolare dai contenuti teorici e dagli esempi pratici presentati un sapere “situato” e rapportabile all’esperienza professionale (applying knowledge and understanding).

c) Dimostrare la capacità di integrare autonomamente le proprie conoscenze e di sviluppare curiosità e spirito critico, attraverso l'attiva partecipazione a dibattiti con gli altri studenti. Partecipare attivamente ai momenti di riflessione proposti dalla docente a partire da stimoli presentati in aula ed essere capaci di argomentare un brano antologico o altro materiale didattico di supporto (making judgements).

d) Saper esporre in maniera efficace e chiara concetti teorici. Acquisire il linguaggio tecnico della disciplina (communication skills).

e) Sviluppare metacompetenze di apprendimento e capacità di gestire autonomamente e valutare criticamente il proprio metodo di studio. Apprendere dal confronto con il docente e gli altri studenti (learning skills).

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Seminari integrativi e altre attività di possibile interesse per gli studenti saranno comunicate a lezione all'inizio del corso.


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali interattive.

Obblighi

Studio dei testi indicati.

Si richiede una conoscenza della storia moderna e contemporanea di livello almeno sufficiente e una buona capacità argomentativa.

Testi di studio

-Agamben G., Homo sacer. Il potere sovrano e la nuda vita, Einaudi, Torino, 2005.

-Castorina R., Governare l’inumano. Miti e politiche della razza, biopotere, eugenetica, Aras Edizioni, Fano, 2011.

Un libro a scelta tra i seguenti:

-Esposito R., Immunitas. Protezione e negazione della vita, Einaudi, Torino, 2020.

-Esposito R., Bíos. Biopolitica e filosofia, Einaudi, Torino, 2004 (escluso ultimo capitolo).

Modalità di
accertamento

La verifica dell’apprendimento avverrà tramite colloquio orale individuale. La valutazione verterà sulla conoscenza dei contenuti dei libri di testo e degli altri eventuali materiali didattici forniti dalla docente. Sarà valorizzata in maniera particolare la capacità di rielaborazione e di argomentazione critica dei temi trattati e la proprietà di linguaggio (padronanza del linguaggio tecnico disciplinare).

Criteri e parametri di valutazione.

-Daranno luogo a valutazione eccellente: la conoscenza approfondita e articolata delle tematiche e degli autori trattati; la capacità di fare collegamenti tra gli argomenti; la capacità di sviluppare riflessioni critiche a sostegno dell’argomentazione; la capacità di problematizzare e contestualizzare le teorie a livello storico; la capacità di supportare le argomentazioni con brani antologici forniti dal docente a lezione; la capacità di formulare esempi pertinenti; la capacità di saper padroneggiare pienamente il linguaggio specifico della disciplina.

-Daranno luogo a valutazione buona: una buona conoscenza generale delle tematiche e degli autori trattati; una relativa capacità critica e di collegamento dei temi trattati; un linguaggio appropriato e l’uso di alcuni termini specifici della disciplina; la capacità di formulare esempi a partire dagli stimoli forniti dalla docente.

-Daranno luogo a valutazione sufficiente: una conoscenza meramente mnemonica ma che dimostra almeno un livello sufficiente di comprensione delle tematiche trattate; presenza di lievi lacune nella conoscenza dei fenomeni storici e sociali trattati; capacità di espressione limitata ma comunque comprensibile; sufficiente conoscenza del linguaggio specifico della disciplina.

-Daranno luogo a valutazione insufficiente: scarsa o nulla conoscenza dei contenuti e degli autori trattati; incapacità di argomentazione critica e di problematizzazione; lacune formative; uso di un linguaggio inappropriato.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Studio individuale, che si consiglia di integrare con colloqui con la docente, su appuntamento, nel caso di difficoltà di comprensione dei testi.

Obblighi

Studio dei testi indicati.

Si richiede una conoscenza della storia moderna e contemporanea di livello almeno sufficiente e una buona capacità argomentativa.

Testi di studio

-Agamben G., Homo sacer. Il potere sovrano e la nuda vita, Einaudi, Torino, 2005. 
-Castorina R., Governare l’inumano. Miti e politiche della razza, biopotere, eugenetica, Aras Edizioni, Fano, 2011.

Un libro a scelta tra i seguenti:
-Esposito R., Immunitas. Protezione e negazione della vita, Einaudi, Torino, 2020.
-Esposito R., Bíos. Biopolitica e filosofia, Einaudi, Torino, 2004 (escluso ultimo capitolo).
 

Modalità di
accertamento

La verifica dell’apprendimento avverrà tramite colloquio orale individuale. La valutazione verterà sulla conoscenza dei contenuti dei libri di testo e degli altri eventuali materiali didattici forniti dalla docente. Sarà valorizzata in maniera particolare la capacità di rielaborazione e di argomentazione critica dei temi trattati e la proprietà di linguaggio (padronanza del linguaggio tecnico disciplinare).

Criteri e parametri di valutazione.

-Daranno luogo a valutazione eccellente: la conoscenza approfondita e articolata delle tematiche e degli autori trattati; la capacità di fare collegamenti tra gli argomenti; la capacità di sviluppare riflessioni critiche a sostegno dell’argomentazione; la capacità di problematizzare e contestualizzare le teorie a livello storico; la capacità di supportare le argomentazioni con brani antologici forniti dal docente a lezione; la capacità di formulare esempi pertinenti; la capacità di saper padroneggiare pienamente il linguaggio specifico della disciplina.

-Daranno luogo a valutazione buona: una buona conoscenza generale delle tematiche e degli autori trattati; una relativa capacità critica e di collegamento dei temi trattati; un linguaggio appropriato e l’uso di alcuni termini specifici della disciplina; la capacità di formulare esempi a partire dagli stimoli forniti dalla docente.

-Daranno luogo a valutazione sufficiente: una conoscenza meramente mnemonica ma che dimostra almeno un livello sufficiente di comprensione delle tematiche trattate; presenza di lievi lacune nella conoscenza dei fenomeni storici e sociali trattati; capacità di espressione limitata ma comunque comprensibile; sufficiente conoscenza del linguaggio specifico della disciplina.

-Daranno luogo a valutazione insufficiente: scarsa o nulla conoscenza dei contenuti e degli autori trattati; incapacità di argomentazione critica e di problematizzazione; lacune formative; uso di un linguaggio inappropriato.

Note

L'esame e la bibliografia potranno essere in lingua inglese su richiesta dello studente.

The student can request to sit the final exam in English with an alternative bibliography.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 17/09/2020


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top