Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


STORIA DELLA FILOSOFIA POLITICA
HISTORY OF POLITICAL PHILOSOPHY

Liberalismo, socialismo e democrazia moderna
Liberalism, socialism and modern democracy

A.A. CFU
2020/2021 5
Docente Email Ricevimento studenti
Giuseppe Stefano Azzarà Il ricevimento avverrà in modalità telematica previo appuntamento e si svolgerà per lo più al termine delle lezioni.

Assegnato al Corso di Studio

Scienze dell'Educazione (L-19)
Curriculum: EDUCATORE PROFESSIONALE SOCIO-PEDAGOGICO E CULTURALE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Lunga e tormentata è stata la strada che ha condotto all'affermazione della democrazia moderna. Essa è il risultato del superamento di tre grandi discriminazioni - quella di classe, quella di genere, quella di razza o etnia - e si è sviluppata nel confronto costante tra la tradizione liberale e quella radicale e socialista. Imperfetta e incompiuta, essa è entrata in crisi quando ancora non era stato compiuto il salto da una dimensione pressoché esclusivamente nazionale a un orizzonte sovranazionale, nonostante le lezioni legate alle catastrofi delle due guerre mondiali. Quanto oggi accade nell'Unione Europea - tappa di un percorso secolare di convergenza continentale - e nei rapporti di forza tra aree geopolitiche in un mondo nel pieno di una contraddittoria globalizzazione offre in tal senso notevoli spunti di riflessione, anche a partire dall'insegnamento di Domenico Losurdo.


Lo studente dovrà comprendere la complessità dei processi storici che nel XIX e XX secolo hanno caratterizzato il conflitto politico-sociale all'interno delle nazioni e il conflitto internazionale, al fine di comprendere il contesto dell'affermazione e del tramonto della democrazia moderna e gli assi di orientamento politici del dibattito culturale contemporaneo.

Esso si propone dunque i seguenti obietttivi formativi:

- aiutare gli studenti a comprendere i concetti fondamentali della filosofia politica contemporanea (moderno/antimoderno/postmoderno; emancipazione/de-emancipazione; progresso; libertà; eguaglianza; totalità/immediatezza...);

- aiutarli a comprendere la complessità del movimento storico e la sua scaturigine nel conflitto tra le classi sociali;

- aiutarli a comprendere le contrapposizioni destra/sinistra, particolarismo/universalismo, e il modo in cui esse condizionano la formazione della democrazia moderna e la sua crisi;

- aiutarli ad orientarsi nel contesto politico-culturale contemporaneo a partire dagli elementi teorici appresi (le successive inevitabili mutazioni di ogni nucleo filosofico-politico nel corso del tempo) e dalla loro applicazione ai contesti comunicativi odierni (tv, giornali, social networks).

Programma

1) Democrazia e democrazia moderna
2) Classi sociali e conflitto politico-sociale
3) Le tappe dela democrazia moderna
4) Democrazia moderna, socialismo, marxismo
5) Crisi del marxismo e del socialismo reale
6) Trasformazioni storiche e crisi della democrazia moderna
7) Il problema della democrazia su scala sovranazionale
8) Globalizzazione e imperialismo
9) La convergenza europea
10) Crisi delle dinamiche uniersalistiche
11) Le lezioni del passato per il presente

Eventuali Propedeuticità

Nessuna.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

In rapporto alla disciplina e alle sue specificità lo studente dovrà mostrare:

Conoscenza e capacità di comprensione:
- Conoscenza delle tematiche fondamentali della Storia della filosofia politica esposte a lezione e approfondite nei libri di testo e comprensione dei suoi concetti fondamentali (v. gli Obiettivi formativi);
- Conoscenza delle dinamiche storiche e socio-politiche dell'età contemporanea esposte a lezione e approfondite nei libri di testo e comprensione dei processi che le hanno innervate;
- Comprensione degli elementi costitutivi della democrazia moderna e degli assi destra/sinistra e alto/basso;

Conoscenza e capacità di comprensione applicate:
- Capacità di orientarsi nel dibattito politico contemporaneo e di comprendere gli elementi che oggi possono rafforzare o ulteriormente indebolire la democrazia moderna.

Autonomia di giudizio (making judgements):
- Capacità di prendere posizione autonomamente rispetto ai principali nodi storico-politici del dibattito e dei conflitti contemporanei (es.: centralizzazione e spettacolarizzazione del potere; migrazioni; "conflitti di civiltà", ecc. ecc.).

Abilità comunicative:
Capacità di comunicare quanto appreso nelle forme adeguate a uno studio di livello unviersitario; capacità di trasmettere e comunicare gli aspetti e i principi fondamentali della politica democratica (nesso libertà/eguaglianza e coppia riconoscimento/esclusione in primo luogo) anche nel lavoro educativo di base.

Capacità di apprendere
- Sulla base delle conoscenze acquisite tramite il corso, lo studente dovrà essere capace di costruire autonomamente percorsi di approfondimento e di comprendere quali letture ed esperienze possono aiutarlo in tal senso.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Seminario di supporto del dott. Giorgio Grimaldi (10 ore)


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali e seminario.

Obblighi

All'inizio del corso sarà svolta una verifica della preparazione iniziale degli studenti inerente alle principali problematiche storico-filosofiche. Su questa base, gli studenti potranno frequentare un seminario intensivo di rafforzamento delle loro competenze a cura del dott. Matteo Gargani.

Testi di studio

- Stefano G. Azzarà: Democrazia cercasi, Imprimatur, Reggio Emilia 2014: pp. 25-215.

- Stefano G. Azzarà: La comune umanità. Memoria di Hegel, critica del liberalismo e ricostruzione del materialismo storico in Domenico Losurdo, La scuola di Pitagora editore, Napoli 2019: pp. 45-86, 129-178, 195-239;

- Domenico Losurdo: Democrazia o bonapartismo. Trionfo e decadenza del suffragio universale, Bollati Boringhieri, Torino 1993: capp. 1, 2, 8 (100 pagine circa).

Modalità di
accertamento

La prova d'esame intende accertare la capacità di comprensione e le conoscenze dello studente rispetto agli obiettivi formativi del corso e la sua capacità di esporle in maniera argomentata: sarà pertanto un esame orale.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Gli studenti non frequentanti dovranno sostenere lo stesso programma dei frequentanti, aiutandosi in particolare con i materiali a disposizione sulla piattaforma Moodle e coordinandosi con il docente e i suoi assistenti:

- Stefano G. Azzarà: Democrazia cercasi, Imprimatur, Reggio Emilia 2014: pp. 25-215.

- Stefano G. Azzarà: La comune umanità. Memoria di Hegel, critica del liberalismo e ricostruzione del materialismo storico in Domenico Losurdo, La scuola di Pitagora editore, Napoli 2019: pp. 45-86, 129-178, 195-239;

- Domenico Losurdo: Democrazia o bonapartismo. Trionfo e decadenza del suffragio universale, Bollati Boringhieri, Torino 1993: capp. 1, 2, 8 (100 pagine circa).

Obblighi

Nessuno.

Testi di studio

Come per gli studenti frequentanti.

Modalità di
accertamento

Come per gli studenti frequentanti. Per i non frequentanti la prova farà però riferimento ai testi indicati nel programma didattico.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 19/10/2020


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top