Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


DIRITTO TRIBUTARIO I mutuato
TAX LAW I

A.A. CFU
2021/2022 8
Docente Email Ricevimento studenti
Ernesto-Marco Bagarotto Martedì 11.00 - 13.00
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Economia e Management (LM-77)
Curriculum: AMMINISTRAZIONE D'IMPRESA E PROFESSIONE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il Corso è suddiviso in due parti.

La prima parte mira ad illustrare le nozioni generali del diritto tributario, con particolare riferimento ai principi costituzionali ed al procedimento di attuazione dei tributi.
La seconda parte sarà dedicata all'approfondimento dei principali tributi, cioè l'IRPEF, l’IRES e l'IVA.

Programma

1.  la nozione di tributo

2.  le fonti

3.  i princìpi costituzionali

4.  i princìpi sovranazionali

5.  l’obbligazione tributaria

6.  i soggetti passivi

7.  la dichiarazione

8.  la struttura dei principali tributi: l’irpef (non obbligatorio per corsi di 48h)

9.  la struttura dei principali tributi: l’ires (non obbligatorio per corsi di 48h)

10.   la struttura dei principali tributi: l’iva (non obbligatorio per corsi di 48h)

11.    la struttura dei tributi minori (non obbligatorio per corsi di 48h)

12.   l’attività amministrativa

13.   l’istruttoria

14.   l’avviso di accertamento

15.   le tipologie di avviso di accertamento

16.   l’elusione

17.   la riscossione

18.   i rimborsi

19.   le sanzioni amministrative

20.   le sanzioni penali

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Conoscenza e comprensione

Alla fine del percorso formativo, il laureato dovrà aver acquisito le attitudini di seguito descritte in termini di conoscenza e comprensione:
- conoscenza delle norme e dei sistemi tributari nazionali e comunitari e del funzionamento dei mercati;
- conoscenza delle procedure di risoluzione giudiziale e stragiudiziale delle controversie in materia tributaria;

Tali attitudini sono sviluppate attraverso attività formative di insegnamento.
La valutazione della padronanza delle conoscenze e competenze avviene tramite la prova di accertamento finale.
 

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Alla fine del percorso formativo, il laureato dovrà aver acquisito le attitudini di seguito descritte in termini di capacità di applicare conoscenza e comprensione:
- la capacità di applicare le conoscenze acquisite alle moderne dinamiche del diritto tributario, anche in relazione al contesto europeo ed internazionale;

Tali attitudini sono conseguite attraverso lo sviluppo di una capacità elaborativa di testi e documenti giuridici in contesti giudiziali ed extragiudiziali talora valorizzando se del caso un approccio interdisciplinare.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dalla/dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni della/del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali

Obblighi

nessuno

Testi di studio

- Tesauro F., Istituzioni di diritto tributario, UTET, parte generale e parte speciale (2 volumi - ultima edizione)

Alternativamente:

- A. Carinci, T. Tassani, Mnuale di diritto tributario, Giappichelli (ultima edizione)

- G. Melis, Lezioni di Diritto Tributario; Giappichelli (ultima edizione)

Inoltre, per la preparazione è fondamentale utilizzare una raccolta di legislazione (cd. codice tributario) aggiornata (cd. codice tributario).

Si suggersice: 

- Logozzo M., Codice tributario, Pacini giuridica (ultima edizione)

Modalità di
accertamento

Discussione orale mediante la formulazione di non meno di tre domande.

Sarà formulata almeno una domanda su ciascuno dei seguenti argomenti: 1) principi generali; 2) modalità di attuazione del rapporto tributario; 3) Irpef/Ires.

I criteri di valutazione e i punteggi relativi in trentesimi sono determinati secondo la seguente scala:

•  meno di 18: livello di competenza insufficiente. ll candidato non raggiunge nessuno dei risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;

•  18-20: livello di competenza sufficiente. Il candidato raggiunge i risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;

•  21-23: livello di competenza pienamente sufficiente. Il candidato raggiunge i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione” e “conoscenza e capacità di comprensione applicate”;

•  24-26: livello di competenza buono. Il candidato raggiunge i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate” e “autonomia di giudizio”;

•  27-29: livello di competenza molto buono. Il candidato raggiunge i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio” e “abilità comunicative”;

•  30-30 e lode: livello di competenza eccellente. Il candidato raggiunge pienamente i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio”; “abilità comunicative” e “capacità di apprendere”.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Obblighi

nessuno

Testi di studio

- Tesauro F., Istituzioni di diritto tributario, UTET, parte generale e parte speciale (2 volumi - ultima edizione)

Alternativamente:

- A. Carinci, T. Tassani, Mnuale di diritto tributario, Giappichelli (ultima edizione)

- G. Melis, Lezioni di Diritto Tributario; Giappichelli (ultima edizione)

Inoltre, per la preparazione è fondamentale utilizzare una raccolta di legislazione (cd. codice tributario) aggiornata (cd. codice tributario).

Si suggersice: 

- Logozzo M., Codice tributario, Pacini giuridica (ultima edizione)

Modalità di
accertamento

Discussione orale mediante la formulazione di non meno di tre domande.

Sarà formulata almeno una domanda su ciascuno dei seguenti argomenti: 1) principi generali; 2) modalità di attuazione del rapporto tributario; 3) Irpef/Ires.

I criteri di valutazione e i punteggi relativi in trentesimi sono determinati secondo la seguente scala:

•  meno di 18: livello di competenza insufficiente. ll candidato non raggiunge nessuno dei risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;

•  18-20: livello di competenza sufficiente. Il candidato raggiunge i risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;

•  21-23: livello di competenza pienamente sufficiente. Il candidato raggiunge i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione” e “conoscenza e capacità di comprensione applicate”;

•  24-26: livello di competenza buono. Il candidato raggiunge i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate” e “autonomia di giudizio”;

•  27-29: livello di competenza molto buono. Il candidato raggiunge i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio” e “abilità comunicative”;

•  30-30 e lode: livello di competenza eccellente. Il candidato raggiunge pienamente i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio”; “abilità comunicative” e “capacità di apprendere”.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 21/02/2022


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top