Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


DIDATTICA DEI SAPERI CORSO AVANZATO
DIDACTICS OF KNOWLEDGE ADVANCED COURSE

A.A. CFU
2021/2022 6
Docente Email Ricevimento studenti
Berta Martini mercoledì dalle 14 alle 16 previo appuntamento concordato via mail
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Pedagogia (LM-85)
Curriculum: SCIENZE UMANE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso è finalizzato alla comprensione delle principali teorie del curricolo, alla comprensione della prospettiva del curricolo integrato, alla comprensione e all'applicazione dei principi metodologici di progettazione curricolare integrata.  In particolare, il corso è finalizzato:

alla conoscenza avanzata delle teorie curricolari (dal curriculum movement ai nostri giorni);

alla comprensione della dialettica disciplinarità/interdisciplinarità nel curricolo;

alla comprensione e all'analisi dei dispositivi di integrazione del curricolo;

alla progettazione di modelli curricolari integrati.

Programma

Il programma del corso è focalizzato sul concetto-chiave di curricolo. In particolare, attraverso la lettura di alcune opere classiche sull'argomento, si affronta la genesi storica del concetto e le teorie fondamentali del curricolo. Successivamente, si affronta il concetto di curricolo integrato, che offre una visione aggiornata  del curricolo capace di rispondere alle attuali esigenze formative. Durante il corso saranno proposti Task professionalizzanti legati alla progettazione curricolare integrata.

Il corso  prevede 18 incontri di 2 ore ciascuno ed è articolato in due parti: la genesi del costrutto di curricolo negli anniSessanta e Settanta; il costrutto di curricolo integrato come dispositivo per una progettazione curricolare adeguata alle istanze sociali e culturali attuali.  In dettaglio, il corso affronta gli argomenti seguenti.

1. Presentazione del corso

I parte. Il curricolo. Genesi, Principi, Teorie 

2. J. Bruner, Il processo Educativo dopo Dewey

3. L. Stenhouse, Dalla scuola del programma alla scuola del curricolo

4. J. Schwab, La struttura delle discipline

5. R. C. Whitfield, Il curricolo in crisi

6. K. Frey, Teorie del curricolo: Il concetto di curricolo e Campi problematici e compiti delle teorie curricolari

7. A. e H. Nicholls, La necessità di elaborazione di un curricolo

II parte. Il curricolo integrato

8. Ruolo della scuola nell’attuale contesto sociale

9. Emergenze e istanze educative

10. Evoluzione della conoscenza

11. La dimensione curricolare della scuola

12. Il concetto di curricolo oggi

13. Antecedenti storici dell'integrazione curricolare

14. Modelli attuali dell'integrazione curricolare

15. Un'ipotesi di curricolo integrato: principi

 16. Un'ipotesi di curricolo integrato: dispositivi operativi

17. Qualità dell'integrazione curricolare

18. Sintesi del programma

Eventuali Propedeuticità

Nessuna

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding):

Alla fine del corso lo studente dovrà aver compreso la genesi del costrutto di curricolo; dovrà aver acquisito la conoscenza delle principali teorie del curricolo; dovrà conoscere i dispositivi di progettazione curricolare; dovrà aver compreso il costrutto di curricolo integrato e le sue caratteristiche. 

Conoscenza e capacità di comprensione applicate (applying knowledge and understanding):

Alla fine del corso lo studente dovrà dimostrare la capacità di:

individuare il campo dei problemi del curricolo attraverso l'analisi dei contesti educativi; elaborare ipotesi progettuali basate su differenti teorie del curricolo; analizzare  curricoli reali e procedere ad una loro riprogettazione in chiave integrata; elaborare ipotesi di integrazione tra le diverse discipline del curricolo coerentemente con gli obiettivi formativi dell'area delle scienze umane. 

Autonomia di giudizio (making judgements):

Al termine del corso lo studente dovrà dimostrare l’attitudine a:

valutare criticamente l’adeguatezza di scelte didattiche relative alla progettazione curricolare avanzata; individuare i dispositivi operativi più adeguati per la implementazione di modelli curricolari integrati; valutare la qualità dell'integrazione curicolare.

Abilità comunicative (communication skills):

Al termine del corso lo studente dovrà aver acquisito: la capacità di comunicare attraverso l’uso di un linguaggio disciplinare specifico evoluto; la capacità di argomentare  in maniera articolata  e coerente le scelte di progettazione curricolare in relazione al campo dei problemi scolastici.

 Capacità di apprendere (learning skills):

Al termine del corso lo studente avrà acquisito piena  autonomia nella lettura dei materiali di studio e dei materiali didattici inerenti il corso; la capacità di valutare l'impatto di determinate scelte didattiche sulla progettazione curricolare.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali

Seminari di approfondimento tematici

Nel corso delle lezioni saranno svolti alcuni task professionalizzanti che concorreranno alla valutazione della prova di esame

Obblighi

Nessuno

Testi di studio

B. Martini, M.C. Michelini (2020), Il curricolo integrato, Milano, Franco Angeli (tuttora in fase di stampa)

J. Bruner (2000), Il processo Educativo dopo Dewey, Roma, Armando Editore (ed. or. 1960-1977), pp. 19-56.

3. L. Stenhouse (1971), Dalla scuola del programma alla scuola del curricolo, Roma, Armando Editore (ed. or. 1971), pp. 14-40.

4. J. Schwab, La struttura delle discipline, pp. 1-27.

5. R. C. Whitfield (1982), Il curricolo in crisi, in , R. C. Whitfield (1971) (a cura di), Programmazione del curricolo e discipline di insegnamento Firenze, La Nuova Italia, pp. 7-48.

6. K. Frey (1977),  Campi problematici e compiti delle teorie curricolari , in K. Frey, Teorie del curricolo, Milano, Feltrinelli (ed. or. 1971), pp. 76-92.

7. A. e H. Nicholls, La necessità di elaborazione di un curricolo

Materiali opzionali in inglese:

Tas, I. D., Yetkiner, A., & Ince, M. The Analysis of Articles Related to Curriculum and Instruction Field in Educational Researcher Journal (open access).

Modalità di
accertamento

Gli obiettivi previsti sono verificati attraverso un colloquio orale nell'ambito del quale saranno discussi i Task professionalizzanti.

L'esame orale, comprensivo della discussione dei task, sarà valutato in base ai criteri seguenti: 

  • pertinenza, efficacia  e grado di articolazione delle risposte in rapporto ai contenuti del programma
  • adeguatezza del linguaggio disciplinare utilizzato
  • capacità di applicazione delle conoscenze acquisite in riferimento ai differenti contesti educativi e professionali
  • capacità di discutere criticamente i temi trattati 
  • completezza, adeguatezza ed originalità degli elaborati prodotti

La valutazione finale è espressa in trentesimi. 

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Lezioni frontali

Seminari di approfondimento tematici

Obblighi

Nessuno

Testi di studio

B. Martini, M.C. Michelini (2020), Il curricolo integrato, Milano, Franco Angeli (tuttora in fase di stampa)

J. Bruner (2000), Il processo Educativo dopo Dewey, Roma, Armando Editore (ed. or. 1960-1977), pp. 19-56.

3. L. Stenhouse (1971), Dalla scuola del programma alla scuola del curricolo, Roma, Armando Editore (ed. or. 1971), pp. 14-40.

4. J. Schwab, La struttura delle discipline, pp. 1-27.

5. R. C. Whitfield (1982), Il curricolo in crisi, in , R. C. Whitfield (1971) (a cura di), Programmazione del curricolo e discipline di insegnamento Firenze, La Nuova Italia, pp. 7-48.

Materiali opzionali in inglese:

Tas, I. D., Yetkiner, A., & Ince, M. The Analysis of Articles Related to Curriculum and Instruction Field in Educational Researcher Journal (open access).

Modalità di
accertamento

Gli obiettivi previsti sono verificati attraverso un colloquio orale

L'esame orale sarà valutato in base ai criteri seguenti: 

  • pertinenza, efficacia  e grado di articolazione delle risposte in rapporto ai contenuti del programma
  • adeguatezza del linguaggio disciplinare utilizzato
  • capacità di applicazione delle conoscenze acquisite in riferimento ai differenti contesti educativi e professionali
  • capacità di discutere criticamente i temi trattati 
  • capacità di interpretare le situazioni in chiave pedagogica 

La valutazione finale è espressa in trentesimi. 

Note

A causa della difficile reperibilità dei brani antologici, essi saranno resi disponibili nella piattaforma Blended Learning

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 25/08/2021


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top