Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


LINGUISTICA ITALIANA I E DIDATTICA DELLA LINGUA
ITALIAN LINGUISTICS AND DIDACTICS OF LANGUAGE I

A.A. CFU
2022/2023 6
Docente Email Ricevimento studenti
Monica Alba Lunedì ore 10:00-12:00. Contattare la docente per fissare un appuntamento.
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Scienze della Formazione Primaria (LM-85bis)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si propone di fornire le conoscenze di base sulle strutture grammaticali dell’italiano e sulla riflessione sociolinguistica dell'italiano contemporaneo, al fine di acquisire gli strumenti d’analisi necessari per un corretto uso della lingua nella comprensione e produzione di testi orali e scritti, e nella didattica della disciplina.

Programma

Il corso, concepito per andare incontro alle necessità dei futuri insegnanti di scuola dell'infanzia e primaria, affronterà i fondamenti della disciplina. La prima parte sarà dedicata all'analisi sociolinguistica dell'italiano contemporaneo (spazio linguistico italiano, italiano standard e neostandard, varietà dell’italiano contemporaneo, lingue speciali, con particolare attenzione alla lingua del cibo), e alla riflessione sulle strutture grammaticali (fonetica, morfologia, lessico, sintassi, testualità). La seconda parte del corso sarà dedicata al ruolo dell'educazione linguistica e agli strumenti didattici essenziali per l’insegnamento dell’italiano.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)

Alla fine del corso lo studente sarà in grado di

- conoscere le strutture fondamentali della lingua italiana;

- conoscere e comprendere le questioni relative alla variabilità della lingua;

- conoscere e comprendere lo spazio linguistico italiano;

- conoscere e comprendere le caratteristiche dell’italiano contemporaneo in rapporto alle situazioni comunicative e ai tipi di testi;

- conoscere le principali caratteristiche della lingua del cibo, intesa come lingua speciale, e di saperne tracciare le tappe più importanti della sua storia;

- conoscere e comprendere l’importanza del ruolo dell’educazione linguistica nel contesto scolastico e nel contesto più ampio della vita sociale;

- riflettere autonomamente e criticamente rispetto alla didattica della lingua italiana;

- conoscere la terminologia tecnica;

Conoscenza e capacità di comprensione applicate (applying knowledge and understanding)

Alla fine del corso lo studente avrà mostrato:

-  di avere sicura competenza linguistica;

-  di saper riconoscere le varietà e gli usi della lingua italiana;

- di conoscere lo spazio linguistico italiano;

-  di avere capacità di analisi metalinguistica;

- di saper descrivere le principali caratteristiche della lingua del cibo come lingua speciale;

- di avere una conoscenza critica dei principali modelli e strumenti dell’educazione linguistica;

- di applicare adeguate strategie didattiche nell’ambito della disciplina;

Autonomia di giudizio (making judgements):

Alla fine del corso lo studente dovrà dimostrare l'attitudine a:

-  riconoscere temi e problemi relativi alla disciplina;

-  valutare criticamente i fenomeni culturali attraverso l’analisi linguistica;

-  riapplicare autonomamente i metodi dell’analisi descrittiva;

-  analizzare materiali didattici idonei alla scuola dell’infanzia e primaria;

- riflettere e progettare un'unità didattica volta allo sviluppo della competenza linguistica dell’apprendente.

Abilità comunicative (communication skills);

Al termine del corso, lo studente dovrà aver acquisito:

-  la capacità di esprimere con chiarezza i contenuti del corso;

- padronanza del lessico tecnico della linguistica italiana;

Capacità di apprendere (learning skills)

Al termine del corso, lo studente dovrà aver acquistito:

- la capacità di riflettere sulla lingua intesa come fenomeno storico, sociale e culturale;

- la capacità di interpretare i dati linguistici con senso critico;

- la capacità di utilzzare e reperire autonomamente le fonti bibliografiche per lo studio e  l’insegnamento della lingua italiana.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali.

Obblighi

Al fine di sostenere l'esame in qualità di studente frequentante, la presenza alle lezioni è obbligatoria per almeno 2/3 del monte ore totale (= 24 ore su 36).

Testi di studio

- R. Setti, La scoperta della lingua italiana. Linguistica per insegnare nella scuola dell'infanzia e primaria, Firenze, Cesati, 2019.

-  R. Cella, Nozioni minime di storia della lingua e della grammatica italiane per insegnanti di scuola primaria, in R. Setti, C. De Santis, R. Cella (a cura di), Per una didattica della parole. Ascoltare, parlare, leggere e scrivere nella scuola primaria, Firenze, Franco Cesati, 2021, pp. 103-17;

- M. G. Lo Duca, Lingua italiana ed educazione linguistica. Tra storia ricerca e didattica, Roma, Carocci, 2019 (nuova ristampa), cap. I (pp. 19-60);

- G. Frosini, La cucina degli italiani: tradizione e lingua dall'Italia al mondo, in G. Mattarucco (a cura di), Italiano per il mondo. Banca, commerci, cultura, arti, tradizioni, Firenze, Accademia della Crusca, 2012, pp. 85-107.

Modalità di
accertamento

L'accertamento dell'apprendimento prevede una prova scritta consistente in un questionario con domande a risposta multipla e aperta. Per queste ultime, i criteri di valutazione sono: livello di correttezza formale; pertinenza ed efficacia delle risposte in rapporto ai contenuti del programma; adeguatezza del linguaggio disciplinare utilizzato. La valutazione finale sarà espressa in trentesimi.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Studio individuale. Gli studenti non frequentanti dovranno seguire le indicazioni bibliografiche riportate nell’apposita sezione di questa scheda.

Testi di studio

- R. Setti, La scoperta della lingua italiana. Linguistica per insegnare nella scuola dell'infanzia e primaria, Firenze, Cesati, 2019.

-  R. Cella, Nozioni minime di storia della lingua e della grammatica italiane per insegnanti di scuola primaria, in R. Setti, C. De Santis, R. Cella (a cura di), Per una didattica della parole. Ascoltare, parlare, leggere e scrivere nella scuola primaria, Firenze, Franco Cesati, 2021, pp. 103-17;

- M. G. Lo Duca, Lingua italiana ed educazione linguistica. Tra storia ricerca e didattica, Roma, Carocci, 2019 (nuova ristampa), cap. I (pp. 19-60);

- G. Frosini, La cucina degli italiani: tradizione e lingua dall'Italia al mondo, in G. Mattarucco (a cura di), Italiano per il mondo. Banca, commerci, cultura, arti, tradizioni, Firenze, Accademia della Crusca, 2012, pp. 85-107.

- P. D'Achille, L'italiano contemporaneo, Bologna, il Mulino, 2019 (cap. I, III, VI,IX, X, XI).

Modalità di
accertamento

L'accertamento dell'apprendimento prevede una prova scritta consistente in un questionario con domande a risposta multipla e aperta. Per queste ultime, i criteri di valutazione sono: livello di correttezza formale; pertinenza ed efficacia delle risposte in rapporto ai contenuti del programma; adeguatezza del linguaggio disciplinare utilizzato. La valutazione finale sarà espressa in trentesimi.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 10/11/2022


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2023 © Tutti i diritti sono riservati

Top