Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


PSICOLOGIA CLINICA
CLINICAL PSYCHOLOGY

A.A. CFU
2022/2023 8
Docente Email Ricevimento studenti
Alessandra D'Agostino Martedì ore 16, in presenza e online, previo appuntamento via email
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Scienze e Tecniche Psicologiche (L-24)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si propone di fornire gli elementi fondamentali della psicologia clinica, in quanto disciplina applicativa: a) che prende in considerazione l’individualità del singolo caso (approccio idiografico); b) che fa riferimento a uno specifico metodo (il metodo clinico); c) che contempla un insieme eterogeneo di tecniche (diagnostiche e terapeutiche). Nella valutazione dei quadri clinici, partendo dalla diagnostica descrittiva, il corso adotterà - come riferimento teorico principale - il modello psicoanalitico, affiancato dal contributo della psicopatologia fenomenologica soprattutto in riferimento all’area della patologia grave (borderline e psicotica).

Programma

Il programma è suddiviso in tre parti (2h+3h/settimana):

Parte I. La cornice di fondo. Definizione, metodo, classificazione:

  • Storia e definizione della psicologia clinica (Lezioni 1-2)
  • Il metodo clinico: diagnosi e linguaggio (Lezioni 3-4)
  • Sistemi di classificazione nosografica e panoramica quadri clinici (Lezione 5)

·Parte II. Il cuore della clinica. Principali aree della clinica contemporanea (con particolare riferimento all'area borderline e della corporeità):

  • Conflitto e area ansioso-ossessiva (Lezioni 6-7-8)
  • Umore e area depressiva (Lezioni 9-10-11)
  • Trauma e area borderline (Lezioni 12-13)
  • Autolesionismo e disturbi legati alla corporeità (Lezione 14)
  • Coscienza e area psicotica + prospettive francesi sulle psicosi (psicosi paranoica, depressione post-partum, bouffée delirante) (Lezioni 15-16-17)

Parte III. Accenni di cura. Modelli di trattamento:

  • Panoramica sui vari approcci terapeutici per i disturbi mentali (Lezione 18)
  • C'erano una volta i manicomi: la cura dopo la legge Basaglia (Lezione 19)

Eventuali Propedeuticità

Non è prevista alcuna propedeuticità.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

In rapporto alla disciplina, lo studente dovrà mostrare di avere:

  • Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding): padronanza delle conoscenze di base della psicologia clinica e del metodo clinico con particolare riferimento alla sua specificità in relazione a discipline affini.
  • Conoscenza e capacità di comprensione applicate (applying knowledge and understanding): capacità di riconoscere e distinguere quali elementi psicopatologici contraddistinguono i diversi quadri clinici.
  • Autonomia di giudizio (making judgements): capacità di usare conoscenze e concetti per avviare un ragionamento clinico in riferimento a materiale originale consistente in resoconti di casi clinici o vignette cliniche.
  • Abilità comunicative (communication skills): capacità di usare il linguaggio specifico per la descrizione di fenomeni psicopatologici e clinici di base.
  • Capacità di apprendere (learning skills): A completamento del corso, gli studenti avranno acquisito una buona autonomia nella lettura di materiale clinico e nella comprensione critica dei fenomeni psicopatologici complessi che possono presentarsi in situazioni cliniche contemporanee.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Non sono previste attività di supporto alla didattica.


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche
  • Lezioni frontali
  • Discussione casi clinici
  • Didattica digitale integrata (caricamento di materiali su Moodle)
Didattica innovativa

La modalità didattica in presenza verrà arricchita con approfondimenti che gli studenti svolgeranno utilizzando la piattaforma Moodle di Ateneo. Alcuni argomenti del corso verranno trattati seguendo la pratica del “debate” (dibattito).

Obblighi

La frequenza non è obbligatoria, ma vivamente consigliata.

Testi di studio

Hooley, JM, Butcher, JN, Nock, MK, & Mineka, S. (2017). Psicopatologia e psicologia clinica. Milano: Pearson (Esclusi: pp. 21-38, cap.4 e cap.14). pp. 534

Rossi Monti, M. & D'Agostino, A. (2009). L'autolesionismo. Roma: Carocci. pp. 115

Borgna, E. (2017). L'ascolto gentile. Racconti clinici. Torino: Einaudi. pp. 171

Modalità di
accertamento

L'esame consiste in una prova orale.

I criteri di valutazione sono i seguenti: 1) pertinenza e efficacia delle risposte in rapporto ai contenuti del programma; 2) grado di articolazione della risposta; 3) adeguatezza del linguaggio utilizzato.

La valutazione finale è espressa in trentesimi (range punteggi: da un minimo di 18 a un massimo di 30 e lode).

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche
  • Lezioni frontali
  • Discussione casi clinici
  • Didattica digitale integrata (caricamento di materiali su Moodle)
Obblighi

La frequenza non è obbligatoria, ma vivamente consigliata.

Testi di studio

Hooley, JM, Butcher, JN, Nock, MK, & Mineka, S. (2017). Psicopatologia e psicologia clinica. Milano: Pearson (Esclusi: pp. 21-38, cap.4 e cap.14). pp. 534

Rossi Monti, M. & D'Agostino, A. (2009). L'autolesionismo. Roma: Carocci. pp. 115

Borgna, E. (2017). L'ascolto gentile. Racconti clinici. Torino: Einaudi. pp. 171

Modalità di
accertamento

L'esame consiste in una prova orale.

I criteri di valutazione sono i seguenti: 1) pertinenza e efficacia delle risposte in rapporto ai contenuti del programma; 2) grado di articolazione della risposta; 3) adeguatezza del linguaggio utilizzato.

La valutazione finale è espressa in trentesimi (range punteggi: da un minimo di 18 a un massimo di 30 e lode).

Note

  • Gli studenti non in corso possono portare il programma del loro a.a. di frequenza, ma sono pregati di comunicarlo al docente prima dell'esame.
  • Gli studenti ERASMUS possono concordare con il docente programmi personalizzati e sostenere l'esame in lingua italiana e/o inglese.
« torna indietro Ultimo aggiornamento: 12/12/2022


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2023 © Tutti i diritti sono riservati

Top