Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


TIROCINIO: CONTROLLO DEL RISCHIO BIOLOGICO NELLE STRUTTURE DEPUTATE ALLE ATTIVITÀ MOTORIE E SPORTIVE
INTERNSHIP:RISK CONTROL IN BIOLOGICAL STRUCTURES FOR THE ACTIVITIES AND MOTOR SPORTS

A.A. CFU
2023/2024 3
Docente Email Ricevimento studenti
Giulia Amagliani Dopo le lezioni, previo appuntamento via mail.
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Scienze Motorie per la Prevenzione e la Salute (LM-67)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Fornire elementi fondamentali relativi agli aspetti igienico-sanitari delle strutture deputate alle attività motorie e sportive, incluse le modalità di controllo del rischio biologico.

Programma

La pratica regolare dell’attività motoria contribuisce a mantenere e recuperare la salute psicofisica; tuttavia, per beneficiare degli effetti salutari derivanti dalle attività sportive, è necessario non solo che siano praticate sotto una costante sorveglianza sanitaria, ma anche che siano svolte in ambienti adeguati dal punto di vista igienico-ambientale.

Gli impianti sportivi, per le loro caratteristiche di ambienti circoscritti e, in alcuni casi, affollati, rappresentano siti dove il rischio più rilevante è quello di carattere igienico-sanitario, in quanto possono rappresentare una via di trasmissione di infezioni e malattie sostenute da microrganismi che, in condizioni ambientali favorevoli, possono sopravvivere e moltiplicarsi.

La rilevazione di tali agenti in matrici ambientali, quali acqua, aria e superfici, viene comunemente effettuata utilizzando metodi microbiologici convenzionali, basati sulla coltura e la successiva identificazione delle specie microbiche con test biochimici e sierologici.

L’attività di tirocinio proposta riguarda le strategie di controllo del rischio biologico e l’applicazione di metodi colturali per la ricerca di microrganismi patogeni o potenzialmente tali in ambienti per le attività motorie e sportive.

Eventuali Propedeuticità

Nessuna

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Al termine dell'attività formativa lo studente dovrà aver sviluppato le seguenti:

Conoscenze e capacità di comprensione - Conoscenza e comprensione delle condizioni di rischio biologico e dei parametri da monitorare nelle strutture dedicate alle attività motorie.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione - Capacità di utilizzare le varie metodiche e la relativa strumentazione per l’interpretazione dei dati microbiologici e per la valutazione ed il controllo del rischio biologico ambientale in contesti lavorativi, quali le strutture dedicate alle attività motorie, anche in veste di responsabile della sicurezza di un impianto.

Autonomia di giudizio - Capacità di applicare criteri teorici di giudizio per la valutazione dei rischi connessi alla presenza di alcune specie microbiche nelle strutture dedicate alle attività motorie.

Abilità comunicative - Capacità di comunicare la presenza di situazioni di rischio biologico ed i relativi mezzi di controllo e prevenzione.

Capacità di apprendimento - Capacità di apprendimento autonome, attraverso la ricerca bibliografica e le informazioni reperibili su siti istituzionali, inerenti la valutazione del rischio biologico nelle strutture per l’attività motoria.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dalla/dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni della/del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Nessuna


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Attività di tirocinio in strutture sportive ed in laboratorio.

Obblighi

Come richiamato dal Regolamento didattico del Corso di Studi, le attività tecnico-pratiche debbono essere frequentate per almeno due terzi della loro durata. Per quanto riguarda le attività pratico-esercitative si specifica che per frequenza si intende la partecipazione attiva alla lezione.

Testi di studio

Si consiglia di utilizzare il materiale didattico e le slide del corso fornite dal docente su piattaforma Moodle Blended Learning.

Modalità di
accertamento

La verifica dell'apprendimento sarà effettuata mediante un test finale, consistente in un elaborato composto da domande (a risposta aperta, a scelta multipla, vero/falso), riguardanti gli argomenti del programma.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Obblighi

Come richiamato dal Regolamento didattico del Corso di Studi, le attività tecnico-pratiche debbono essere frequentate per almeno due terzi della loro durata. Per quanto riguarda le attività pratico-esercitative si specifica che per frequenza si intende la partecipazione attiva alla lezione.

Testi di studio

Si consiglia di utilizzare il materiale didattico e le slide del corso fornite dal docente su piattaforma Moodle Blended Learning.

Modalità di
accertamento

La verifica dell'apprendimento sarà effettuata mediante un test finale, consistente in un elaborato composto da domande (a risposta aperta, a scelta multipla, vero/falso), riguardanti gli argomenti del programma.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 10/11/2023


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top