Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


STORIA DELLA FILOSOFIA
STORIA DELLA FILOSOFIA

A.A. CFU
2023/2024 5
Docente Email Ricevimento studentesse e studenti
Raffaella Santi Primo Semestre: Lunedì e giovedì 13.00-14.00 presso il proprio studio al I piano di Palazzo Albani (via Timoteo Viti 10); Secondo semestre: martedì e mercoledì 13.00-14.00 presso l'aula professori del Polo Volponi (via Saffi 15); è possibile anche il ricevimento su Zoom a richiesta dello/a studente/essa.
Didattica in lingue straniere
Insegnamento parzialmente in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta parzialmente in lingua italiana e parzialmente in lingua straniera. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Studi Umanistici (XXXIX)
Curriculum: SCIENZE UMANE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Indagando il tema del rapporto tra ragione e retorica nel pensiero antico e moderno (tra filosofia, letteratura, pensiero politico, teologia, scienza e medicina) il corso è finalizzato a raffinare gli strumenti storico-critici e le competenza filologico-ermeneutiche necessarie per analizzare i testi filosofici, anche nell'ottica di un confronto tra le teorie dei vari autori e in prospettica interdisciplinare.

Programma

Tema: "Ragione e retorica nella filosofia antica e moderna”

Il corso, intitolato “Ragione e retorica nella filosofia antica e moderna”, analizza il complesso intreccio tra pensiero logico-scientifico e pensiero metaforico-poetico, che caratterizza non solo la filosofia ma anche le altre scienze umane e persino le scienze (si pensi al concetto di “immaginazione scientifica” sviluppato fin dall’Ottocento dagli scienziati della British Association for the Advancement of Science come John Tyndall), nonché la strutturazione dell’esperienza nel vissuto quotidiano di ogni individuo (come dimostrato nell’ormai classico studio “Metaphors we live by” di G. Lakoff e M. Johnson). Tra i principali obiettivi del corso, c’è quello di raffinare gli strumenti storico-critici e le competenze filologico-ermeneutiche necessarie per comprendere i testi filosofici e saperne riutilizzarne vari aspetti in altri contesti, anche nell’ottica di un confronto tra le teorie dei vari autori e in prospettiva interdisciplinare. Infatti, il tema del rapporto ragione-retorica viene considerato nelle sue varie declinazioni tra filosofia, letteratura, pensiero politico, teologia, scienza e medicina.

Argomenti trattati e scansione temporale:

Nello specifico, gli argomenti trattati sono:

1. le radici antiche di un tema moderno: Platone tra epistéme e retoriké tékne (due ore);

2. la “Retorica” di Aristotele: i principali temi e la traduzione selettiva di Thomas Hobbes nel 1637 (due ore);

3. parole, ma anche simboli e immagini: i frontespizi incisi delle opere moderne a stampa e la loro valenza filosofica (due ore);

4. l’uso di metafore incisive e teoreticamente rilevanti come quella del “body politic” e del sovrano come “medico dello Stato” (due ore);

5. collegamento con la contemporaneità, per ragionare in senso critico sulle variazioni, rispetto al tema del rapporto ragione-retorica, nell'attuale mondo umano (due ore).

Eventuali Propedeuticità

Conoscenze e competenze disciplinari acquisite nel precedente percorso di studio.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

1. Conoscenze e capacità di comprensione: avere acquisito a livello specialistico i contenuti previsti dal programma, comprendendone le linee fondamentali e gli aspetti particolari, anche in prospettiva comparata.

2. Applicazione delle conoscenza e della capacità di comprensione: saper applicare i concetti, le idee, le teorie e le metodologie apprese anche in contesti diversi da quello originario; saper spaziare anche a livello transdiscipliare.

3. Autonomia di giudizio: riflettendo e ragionando sui vari contenuti appresi, sviluppare un pensiero critico, autonomo e flessibile; essere “open-minded”: aperti alla complessità del reale, con un atteggiamento esplorativo e indagatore; essere capaci di mettere in discussione le teorie altrui e anche le proprie.

4. Abilità comunicative: dimostrare di avere acquisito una sicura padronanza, a livello specialistico, del lessico della disciplina e di saperlo utilizzare all’interno di un discorso che sia internamente coerente e logicamente strutturato, secondo una corretta sequenza di argomenti; la capacità argomentativa dovrà esplicarsi nell’uso dell’analisi e della sintesi, dei processi induttivi e deduttivi, nonché nell’applicazione delle tecniche retoriche, fino alla rimodulazione dell’argomento in base al supposto interlocutore.

5. Capacità di apprendimento: saper utilizzare risorse complementari a disposizione oltre ai testi di studio – i materiali inseriti dalla docente nella piattaforma Moodle, ma anche i motori di ricerca del web, gli strumenti bibliografici, ecc. – per creare un personale percorso di approfondimento.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dalla/dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni della/del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Non prevista.


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezione frontale e partecipata.

Didattica innovativa

Analisi di materiale visuale.

Obblighi

Obbligo di frequenza del corso.

Testi di studio

Antologia di testi a disposizione sulla piattaforma Blended.

Modalità di
accertamento

Non prevista - solo obbligo di frequenza.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni aggiuntive per studentesse e studenti non Frequentanti

Modalità didattiche

E' prevista la frequenza obbligatoria.

Obblighi

E' prevista la frequenza obbligatoria.

Testi di studio

E' prevista la frequenza obbligatoria.

Modalità di
accertamento

Non prevista - solo obbligo di frequenza.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Note

Per qualsiasi chiarimento contattare la docente.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 04/01/2024


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top