Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


ISTITUZIONI DI DIRITTO ROMANO
INSTITUTIONS OF ROMAN LAW

A.A. CFU
2024/2025 9
Docente Email Ricevimento studentesse e studenti
Marina Frunzio prima o dopo le lezioni; è possibile in ogni caso fissare con la docente via mail uno specifico appuntamento
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Giurisprudenza (LMG/01)
Curriculum: Percorso comune
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso è finalizzato ad introdurre la/o studente alla cultura giuridica occidentale, partendo dagli istituti fondamentali del diritto privato romano.

Gli obiettivi in particolare sono: conoscenza degli istituti giuridici privatistici nel loro contesto storico; comprensione della piena dimensione storica del diritto e della sua proficua lettura in chiave comparatistica; acquisizione di un linguaggio tecnico che riveli l'assunzione del rigore logico ed argomentativo caratteristico del patrimonio giuridico della cultura occidentale.

Programma

Il programma si articola in una parte generale, volta all'introduzione degli istituti fondamentali del diritto privato in epoca romana antica, alla loro dimensione storica, alla comprensione critica e diacronica delle radici romane come base dei sistemi giuridici europei, alla tradizione secolare degli studi romanistici, fino all'attuale regolamentazione.

Essa si articola in 14 ore.

La seconda parte, di restanti 40 ore, sarà precipuamente dedicata allo studio dei seguenti settori del diritto:

  • - La scienza giuridica e l'interpretazione del diritto
  • - Profilo della storia del diritto privato romano
  • - La tutela processuale
  • - Gli atti giuridici
  • - Le persone
  • - I rapporti reali  
  • - I rapporti obbligatori
  • -le successioni per causa di morte: cenni.


 

Eventuali Propedeuticità

Nessuna.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

1. La/o studente dovrà avere acquisito una sufficiente capacità di accostarsi al fenomeno giuridico in ottica storica, dimostrando una buona conoscenza degli istituti del diritto privato e del loro sviluppo (knowkedge and understanding).

2. La/o studente dovrà dimostrare di ragionare autonomamente all'interno di un problema giuridico di semplice risoluzione, dando evidenza della sua intima ragionevolezza (Applying Knowledge and understanding).

3. La/o studente dovrà dimostrare di aver colto gli strumenti interpretativi di fondo per muoversi nella logica tipica del ragionamento giuridico del sistema culturale europeo (Making Judgements).

4. La/o studente dovrà dimostrare di sapersi esprimere con corretto linguaggio appartenente alla dimensione giuridica, rivelando la sua capacità di cogliere i nessi fondamentali alla base dei casi giuridici (Communication Skills).

5. La/o studente dovrà muoversi in piena autonomia in diversi contesti di studio, migliorando le proprie conoscenze e adeguandosi anche a contesti vieppiù complessi (Learning Skills).

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dalla/dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni della/del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Eventuale ulteriore materiale di chiarimento della materia sarà inserito a cura della docente nella piattaforma blended.


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali.

Didattica innovativa

flipped learning

Debate

Problem-based learning.

Obblighi

Non si richiedono ulteriori conoscenze di base rispetto a quelle previste nel piano di studi.

Testi di studio

M. Marrone, Manuale di diritto privato romano, Giappichelli, Torino 2004.

Modalità di
accertamento

Esame orale, consistente in tre o più domande. I principali criteri di valutazione adottati sono: capacità di definizione degli istituti, capacità di collegare gli argomenti in un contesto storico, acquisizione di un linguaggio rigorosamente scientifico.

Sono previste due o più prove di autovalutazione scritte a risposta multipla e/o a risposta aperta, le quali non pregiudicano l'esito dell'esame finale, ma servono agli studenti per comprendere il livello della preparazione sino ad allora raggiunto e al docente per rendere maggiormente efficace la propria linea didattica. Gli esiti di dette prove che si svolgeranno durante il corso, saranno discussi con la singola studentessa e con il singolo studente, in modo da correggere errori nella metodologia dello studio e/o colmare lacune eventuali entro la fine del corso.

I criteri di valutazione e i punteggi sono determinati in trentesimi secondo la seguente scala:

- meno di 18/30: livello di competenza insufficiente; lo studente non raggiunge nessuno dei risultati di apprendimento previsti

- da 18 a 20: sufficiente; lo studente, in particolare, ha le capacità di cui al punto 1

- da 21 a 23: pienamente sufficiente; lo studente ha le capacità di cui ai punti 1 e 2

- da 24 a 26: buono; lo studente rha le capacità di cui ai punti 1, 2 e 3

- da 27 a 29: ottimo; o studente ha le capacità di cui ai punti  1, 2, 3, 4

- 30 o 30 e lode: eccellente; lo studente raggiunge pienamente tutti i risultati di apprendimento previsti.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni aggiuntive per studentesse e studenti non Frequentanti

Modalità didattiche

Materiale di chiarimento sarà inserito all'interno della piattaforma blended a cura della docente. In ogni caso, gli le studentesse e  gli studenti impossibilitati a frequentare le lezioni sono vivamente pregati di contattare la docente via mail, per fissare, ove necessario, uno specifico appuntamento.

La docente inserirà sulla piattaforma blended materiale necessario a integrare la materia e a fornire i necessari chiarimenti dei nodi proncipali.

Inoltre, saranno inserite, a cura della docente,  prove di autovalutazione che poi saranno corrette dalla docente e discusse con le studentesse e gli studenti singolarmente, le quali serviranno a comprendere se lo studio, nonostante la mancata frequentazione delle lezioni, proceda in modo efficace.

Obblighi

Non si richiedono ulteriori conoscenze di base rispetto a quelle previste nel piano di studi.

Testi di studio

M. Marrone, Manuale di diritto privato romano, Giappichelli, Torino 2004.

Modalità di
accertamento

Esame orale, consistente in tre o più domande. I principali criteri di valutazione adottati sono: capacità di definizione degli istituti, capacità di collegare gli argomenti in un contesto storico, acquisizione di un linguaggio rigorosamente scientifico.

Sono previste prove di autovalutazione scritta inserita sulla piattaforma blended. Esse non pregiudicano l'esito della prova finale, ma servono agli studenti per valutare il loro livello di preparazione sino ad allora raggiunto. Si tratta di prove a risposta aperta e/o risposta multipla, i cui esiti saranno discussi dalla docente con ogni singola/o studentessa/e in via telematica.

I criteri di valutazione e i punteggi sono determinati in trentesimi secondo la seguente scala:

- meno di 18/30: livello di competenza insufficiente; lo studente non raggiunge nessuno dei risultati di apprendimento previsti

- da 18 a 20: sufficiente; lo studente, in particolare, ha le capacità di cui al punto 1

- da 21 a 23: pienamente sufficiente; lo studente ha le capacità di cui ai punti 1 e 2

- da 24 a 26: buono; lo studente ha le capacità di cui ai punti 1, 2 e 3

- da 27 a 29: ottimo; lo studente ha le capacità di cui ai punti  1, 2, 3, 4

- 30 o 30 e lode: eccellente; lo studente raggiunge pienamente tutti i risultati di apprendimento previsti.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Note

SEBBENE NON SIA PREVISTA COME OBBLIGATORIA, E' FORTEMENTE CONSIGLIATA LA FREQUENZA AL CORSO, ED UNA SUA ATTIVA E SERIA PARTECIPAZIONE. 

PER LE STUDENTESSE E GLI STUDENTI NON FREQUENTANTI SI RACCOMANDA UNA PARTECIPAZIONE CONTINUA ALLE ATTIVITA' PREVISTE SULLA PIATTAFORMA BLENDED, NONCHE' LA RICERCA DI UN  CONTATTO COSTANTE CON LA DOCENTE PER OGNI NECESSITA' E CHIARIMENTO.

PER LE STUDENTESSE E GLI STUDENTI CHE RICHIEDONO MATERIALI DI APPOGGIO IN LINGUA INGLESE, IL TESTO CONSIGLIATO E': G. MOUSOURAKIS, FUNDAMENTALS OF ROMAN PRIVATE LAW, HEIDELBERG 2012.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 14/07/2024


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top