Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


ANTROPOLOGIA FILOSOFICA mutuato
PHILOSOPHICAL ANTHROPOLOGY

A.A. CFU
2024/2025 6
Docente Email Ricevimento studentesse e studenti
Roberto Bordoli Su appuntamento richiesto per mail e/o al termine di ogni lezione

Assegnato al Corso di Studio

Scienze Umanistiche. Discipline Letterarie, Artistiche e Filosofiche (L-10)
Curriculum: ARCHEOLOGICO E FILOLOGICO-LETTERARIO CLASSICO
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il candidato dovrà acquisire conoscenze in relazione agli elementi di base dell’antropologia filosofica, e specialmente quelle utili all'esercizio della professione di docente. Conoscenze e competenze di natura antropologica che aiutino ad operare il riconoscimento dell'alunno con la sua storia e la sua identità, evitando nello stesso tempo ogni assegnazione rigida di appartenenza culturale e ogni etichettamento.

Più particolarmente, costituiscono obiettivi formativi del corso:

Concetti di cultura, etnie, generi e generazioni.

Origini del concetto antropologico di cultura e di storia.

Operatività della cultura, cultura e agire pratico.

Dinamicità della cultura e creatività.

Differenziazione e stratificazione della cultura. Politica, arte, religione, scienze.

Unità e varietà del genere umano. L’idea di cittadino, di uomo e di persona.

Ontogenesi e filogenesi.

Lingue e culture.

Le aree culturali e le globalizzazioni, comunicazione orale e comunicazione scritta.

Differenze, disuguaglianze e gerarchie.

Femminile e maschile, le generazioni, le classi, i ceti, le caste.

Il sesso, il genere, la famiglia e le relazioni sociali.

Gli aspetti culturali riguardanti razzismo, migrazioni, integrazione e coesione sociale.

Etnocentrismo e relativismo culturale.

Religioni e politica.

Usi politici dell'etnicità e delle appartenenze religiose.

Le migrazioni e le globalizzazioni nella storia.

Costituiscono obiettivi generali:

Avvio alla lettura, riassunto, parafrasi, commento storico-critico e interpretazione di passi d'un testo antropologico-filosofico.


Acquisizione e uso d'un lessico appropriato e di adeguate procedure argomentative.

Individuazione delle fonti e dei destinatari.


Introduzione all’antropologia come disciplina filosofica.

Definizione di tratti caratteristici dell'età moderna in senso diacronico e sincronico.

Sensibilizzazione alla storicizzazione delle idee morali e politiche proprie di individui e comunità.

Sulla piattaforma moodle verranno forniti materiali di sintesi del corso in otto moduli con apposite indicazioni bibliografiche. I moduli contribuiscono a ordinare e finalizzare alla prova d’esame la preparazione personale effettuata sui testi e/o a lezione, fissando i punti fondamentali e delineando un percorso ragionato tra obiettivi formativi e contenuti.

A proposito di questi ultimi si tenga presente che gli obiettivi formativi sono trasversali rispetto ai contenuti: ad esempio se si tematizza come contenuto la nozione di cittadino nell’Atene classica (maschio, adulto, di origine aristocratica, fornito di patrimonio, ateniese, libero), si richiamano diversi obiettivi formativi: concetto di etnia, di generazione, di genere; idea di uomo e di cittadino; differenze di classe, di etnia; differenze di genere; famiglia e relazioni sociali; eccetera. I moduli vertono sui contenuti; i quali, esplicitamente o implicitamente, si riferiscono agli obiettivi formativi.

Programma

Il corso si prefigge di esaminare la genesi della nozione di essere umano in quanto membro di un consorzio spirituale e culturale, e la connessa origine dell’idea di soggettività libera (persona) riferita ad ogni appartenente al genere umano, in quanto tratti distintivi delle moderne società dinanzi alle sfide dei processi di globalizzazione.

Parte prima: l’uomo orientale

Parte seconda: l’uomo greco

Parte terza: l’uomo romano

Parte quarta: l’uomo moderno.

Eventuali Propedeuticità

No

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding): dimostrare di avere conoscenze e capacità di comprensione di livello post secondario, anche su temi specifici, sulla base delle fonti e di parte della letteratura secondaria;

Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding): competenze adeguate per ideare e sostenere argomentazioni nel proprio ambito di studio, anche in prospettiva comparativa;


Autonomia di giudizio (making judgements): raccogliere ed interpretare i dati utili a determinare giudizi autonomi, inclusa la riflessione su temi storico-sociali ed etici;


Abilità comunicative (communication skills): comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni a interlocutori specialisti e non specialisti con lessico appropriato;


Capacità di apprendimento (learning skills): sviluppare le competenze necessarie per intraprendere studi successivi con un certo grado di autonomia.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dalla/dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni della/del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Alla fine del corso, durante l'ultima lezione, è prevista la simulazione di una prova d'esame, a scopo di autovalutazione, con discussione e riflessione guidata dal docente su formulazione delle domande e delle risposte corrette ed errate.


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali e lezioni dialogate.

Alla fine del corso, durante l'ultima lezione, è prevista la simulazione di una prova d'esame, a scopo di autovalutazione, con discussione e riflessione guidata dal docente su formulazione delle domande e delle risposte corrette ed errate.

Didattica innovativa

Oltre alle lezioni frontali sono previste sessioni di lezioni dialogate svolte allo scopo di accrescere e consolidare in particolare gli apprendimenti legati alla conoscenza dei concetti; alla conoscenza delle metodologie, alla loro contestualizzazione e applicazione; alla padronanza del linguaggio tecnico; alla argomentazione, distinguendo tra aspetti principali/secondari e positivi/negativi; ai collegamenti.

Obblighi

La frequenza è obbligatoria per gli studenti che vogliono sostenere l'esame da frequentanti.

In alternativa riferirsi alle informazioni per i non frequentanti.

Testi di studio

Si assumono come riferimento i seguenti gruppi di testi:

1.FONTI

1.1 G.W.F. Hegel, Lezioni sulla filosofia della storia, Laterza.

2.LETTERATURA

2.1 J. Hyppolite, Introduzione alla filosofia della storia di Hegel, ETS.

2.2 E.W. Said, Orientalismo: l’immagine europea dell’Oriente, Feltrinelli.

I libri da studiare in vista della preparazione dell'esame, per gli studenti frequentanti, saranno indicati a lezione.

Modalità di
accertamento

Gli obiettivi di apprendimento previsti sono verificati mediante una prova scritta consistente in un questionario di 14 domande, ciascuna con 4 opzioni di risposta.

Sarà assegnato valore 0 per ciascuna risposta errata o omessa, e valore 1 per ogni risposta corretta.

Il voto sarà espresso in trentesimi in base alla seguente tabella di ponderazione tra punteggio e voto:

8=18

9=21

10=24

11=26

12=28

13=30

14=30L

La sufficienza (punteggio soglia) corrisponde ad un punteggio di 8 risposte corrette.

Il tempo a disposizione è di 15 minuti.

Le domande sono formulate in modo da accertare oltre alle conoscenze dichiarative, anche conoscenze procedurali e applicative, e competenze legate a elaborazioni personali che richiedano collegamenti coordinati o subordinati.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni aggiuntive per studentesse e studenti non Frequentanti

Modalità didattiche

Studio individuale.

Vedi sotto la rubrica: Testi di studio.

Obblighi

No

Testi di studio

Per dare la possibilità alle studentesse e agli studenti non frequentanti di compensare con lo studio autonomo quanto è svolto durante le lezioni, sono indicati i seguenti materiali riferiti ai medesimi contenuti del programma ai fini di promuoverne la piena comprensione.

1 G.W.F. Hegel, Lezioni sulla filosofia della storia, Laterza.

2 J. Hyppolite, Introduzione alla filosofia della storia di Hegel, ETS.

3 Attento studio dei materiali caricati su MOODLE.IT

Modalità di
accertamento

Gli obiettivi di apprendimento previsti sono verificati mediante una prova scritta consistente in un questionario di 14 domande, ciascuna con 4 opzioni di risposta.

Sarà assegnato valore 0 per ciascuna risposta errata o omessa, e valore 1 per ogni risposta corretta.

Il voto sarà espresso in trentesimi in base alla seguente tabella di ponderazione tra punteggio e voto:

8=18

9=21

10=24

11=26

12=28

13=30

14=30L

La sufficienza (punteggio soglia) corrisponde ad un punteggio di 8 risposte corrette.

Il tempo a disposizione è di 15 minuti.

Le domande sono formulate in modo da accertare oltre alle conoscenze dichiarative, anche conoscenze procedurali e applicative, e competenze legate a elaborazioni personali che richiedano collegamenti coordinati o subordinati.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Note

No

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 15/07/2024


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top