Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


DIRITTO AMMINISTRATIVO (I MODULO) - MUTUATO DA DIRITTO AMMINISTRATIVO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA

A.A. CFU
2007/2008 3
Docente Email Ricevimento studenti
Luca Raffaello Perfetti

Assegnato al Corso di Studio

Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso si propone di illustrare il sistema istituzionale del diritto amministrativo, ricostruito intorno ai suoi istituti fondamentali e lungo le linee di indirizzo della sua evoluzione, anche con riferimento all’influenza esercitata dall’ordinamento comunitario e dai fenomeni di riorganizzazione dei poteri pubblici. Il corso, quindi, si concentrerà soprattutto sull’attività amministrativa, secondo i moduli del diritto privato e pubblico, sulle fonti, sulla dinamica delle posizioni soggettive e della responsabilità degli enti pubblici. Lo scopo è quello di fornire le informazioni essenziali per la comprensione del rapporto tra il privato e l’amministrazione e l’inquadramento dell’intervento dell’amministrazione come attore o regolatore delle posizioni soggettive dei cittadini.

Programma

Il corso muove dall’illustrazione del profilo storico dell’amministrazione pubblica, dallo Stato autoritario ad oggi, per muovere all’inquadramento delle fonti interne e comunitarie sull’amministrazione. Si passerà, quindi, all’inquadramento delle norme e degli istituti riferiti all’azione amministrativa, al procedimento ed agli strumenti privatistici e pubblicistici di azione amministrativa, all’identificazione dei contenuti del potere dell’amministrazione, sia nei suoi elementi discrezionali che non, per concludere con le nozioni essenziali relative all’organizzazione amministrativa.

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezione frontale

Testi di studio

Per l’insegnamento da 4 crediti1) BENVENUTI, Disegno dell’amministrazione italiana, Cedam, Padova, 1996, limitatamente ai seguenti capitoli: Conclusioni dal passato. Introduzione: Le basi attuali dell'amministrazione. I: I diritti fondamentali. II: Gli ordinamenti sovrani. III: Il potere d'impero. Parte prima: La Pubblica Amministrazione in senso oggettivo e soggettivo. IV: La funzione esecutiva. V: Pubblica Amministrazione e ordinamento amministrativo. VI: Pubblica Amministrazione in senso soggettivo. Parte seconda: Le strutture dell'Amministrazione. VII: Le strutture centrali e deconcentrate. VIII: Le strutture locali. IX: L'organizzazione burocratica. Parte terza: L'attività amministrativa. X: Concetti generali. XI: Le qualificazioni degli atti di amministrazione. XII: Tipi di invalidità relativa. Parte quarta: Funzione e procedimento. XIII: Il procedimento come sequenza temporale. XIV: Natura e significato del procedimento. XV: Rilevanza del procedimento. Parte quinta: L'esplicazione dell'attività amministrativa. XVI: L'esplicazione dell'autonomia. XVII: L'esplicazione dell'autarchia. XVIII: L'esplicazione dell'autotutelaPer l’insegnamento da 6 crediti1) BENVENUTI, Disegno dell’amministrazione italiana, Cedam, Padova, 1996, limitatamente ai seguenti capitoli: Conclusioni dal passato. Introduzione: Le basi attuali dell'amministrazione. I: I diritti fondamentali. II: Gli ordinamenti sovrani. III: Il potere d'impero. Parte prima: La Pubblica Amministrazione in senso oggettivo e soggettivo. IV: La funzione esecutiva. V: Pubblica Amministrazione e ordinamento amministrativo. VI: Pubblica Amministrazione in senso soggettivo. Parte seconda: Le strutture dell'Amministrazione. VII: Le strutture centrali e deconcentrate. VIII: Le strutture locali. IX: L'organizzazione burocratica. Parte terza: L'attività amministrativa. X: Concetti generali. XI: Le qualificazioni degli atti di amministrazione. XII: Tipi di invalidità relativa. Parte quarta: Funzione e procedimento. XIII: Il procedimento come sequenza temporale. XIV: Natura e significato del procedimento. XV: Rilevanza del procedimento. Parte quinta: L'esplicazione dell'attività amministrativa. XVI: L'esplicazione dell'autonomia. XVII: L'esplicazione dell'autarchia. XVIII: L'esplicazione dell'autotutela. XV: L'attività di diritto privato della pubblica amministrazione. -- L'azione amministrativa. -- XVI: L'azione amministrativa mediante i soggetti. -- XVII: L'azione amministrativa mediante i beni. -- XVIII: L'azione amministrativa mediante servizi.

Modalità di
accertamento

Esame orale

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Lezione frontale

Testi di studio

Per l’insegnamento da 4 crediti1) BENVENUTI, Disegno dell’amministrazione italiana, Cedam, Padova, 1996, limitatamente ai seguenti capitoli: Conclusioni dal passato. Introduzione: Le basi attuali dell'amministrazione. I: I diritti fondamentali. II: Gli ordinamenti sovrani. III: Il potere d'impero. Parte prima: La Pubblica Amministrazione in senso oggettivo e soggettivo. IV: La funzione esecutiva. V: Pubblica Amministrazione e ordinamento amministrativo. VI: Pubblica Amministrazione in senso soggettivo. Parte seconda: Le strutture dell'Amministrazione. VII: Le strutture centrali e deconcentrate. VIII: Le strutture locali. IX: L'organizzazione burocratica. Parte terza: L'attività amministrativa. X: Concetti generali. XI: Le qualificazioni degli atti di amministrazione. XII: Tipi di invalidità relativa. Parte quarta: Funzione e procedimento. XIII: Il procedimento come sequenza temporale. XIV: Natura e significato del procedimento. XV: Rilevanza del procedimento. Parte quinta: L'esplicazione dell'attività amministrativa. XVI: L'esplicazione dell'autonomia. XVII: L'esplicazione dell'autarchia. XVIII: L'esplicazione dell'autotutelaPer l’insegnamento da 6 crediti1) BENVENUTI, Disegno dell’amministrazione italiana, Cedam, Padova, 1996, limitatamente ai seguenti capitoli: Conclusioni dal passato. Introduzione: Le basi attuali dell'amministrazione. I: I diritti fondamentali. II: Gli ordinamenti sovrani. III: Il potere d'impero. Parte prima: La Pubblica Amministrazione in senso oggettivo e soggettivo. IV: La funzione esecutiva. V: Pubblica Amministrazione e ordinamento amministrativo. VI: Pubblica Amministrazione in senso soggettivo. Parte seconda: Le strutture dell'Amministrazione. VII: Le strutture centrali e deconcentrate. VIII: Le strutture locali. IX: L'organizzazione burocratica. Parte terza: L'attività amministrativa. X: Concetti generali. XI: Le qualificazioni degli atti di amministrazione. XII: Tipi di invalidità relativa. Parte quarta: Funzione e procedimento. XIII: Il procedimento come sequenza temporale. XIV: Natura e significato del procedimento. XV: Rilevanza del procedimento. Parte quinta: L'esplicazione dell'attività amministrativa. XVI: L'esplicazione dell'autonomia. XVII: L'esplicazione dell'autarchia. XVIII: L'esplicazione dell'autotutela. XV: L'attività di diritto privato della pubblica amministrazione. -- L'azione amministrativa. -- XVI: L'azione amministrativa mediante i soggetti. -- XVII: L'azione amministrativa mediante i beni. -- XVIII: L'azione amministrativa mediante servizi.

Modalità di
accertamento

Esame orale

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 20/07/2007


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top