Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


STORIA DELL'ESTETICA

A.A. CFU
2007/2008 5
Docente Email Ricevimento studenti
Fabio Frosini Dopo le lezioni.

Assegnato al Corso di Studio

Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Scrivendo il “Della pittura”, e dedicandolo a Filippo Brunelleschi, Leon Battista Alberti compie un gesto di incalcolabile portata sul piano non solo estetico, ma culturale e politico. Infatti nel momento in cui conferisce una forma teorica regolare e culturalmente accettabile alla pratica degli artisti, assegna a questo sapere uno statuto limitato, confinandolo in un territorio diverso da quello della ricerca della verità. L’immagine dell’artista e dell’arte, che scaturiscono da questa ridefinizione, fondano già l’autonomia dell’estetica, la sua subordinazione a un ideale di conoscenza deciso altrove e la sua segregazione dai processi decisivi della vita politica.

Programma

1. Grammatica: punti, linee, superfici, occhio, parete. 2. Sintassi: la proiezione. 3. Semantica: “si consideri me non come matematico ma come pittore scrivere di queste cose”. 4. Il sapere del pittore. 5. Il criterio della bellezza: “tiene in sé la pittura forza divina”. 6. Cosa dipingere? Il quadro come fatto culturale. 7. Conclusione.

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali.

Testi di studio

L. B. Alberti, Della pittura, in: Id., Opere volgari, a c. di C. Grayson, vol. III: Trattati d’arte, ecc., Bari, Laterza 1973 (disponibile nella Biblioteca Umanistica); 
H. Damisch, «Parlo come pittore», in "Leon Battista Alberti", a cura di F. Furlan, N. Aragno-J. Vrin, Torino-Paris 2000, vol. I, pp. 555-574; 
D. Arasse, «L’espace de la perspective et le lieu du paysage», ivi, vol II, pp. 589-574; 
E. Di Stefano, L’altro sapere: bello, arte, immagine in Leon Battista Alberti, Centro internazionale studi di estetica, Palermo 2000.
Per approfondire: Leon Battista Alberti, a cura di J. Rykwert e A. Engel, Olivetti-Electa, Ivrea-Milano 1994.

Modalità di
accertamento

Esame orale e tesina scritta (obbligatoria). 
Gli studenti frequentanti e non frequentanti dovranno essere in grado di commentare il testo ad apertura di pagina, dimostrando di averne condotto uno studio accurato e approfondito.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Obblighi

Gli studenti frequentanti e non frequentanti dovranno essere in grado di commentare il testo ad apertura di pagina, dimostrando di averne condotto uno studio accurato e approfondito.

Testi di studio

Gli studenti non frequentanti aggiungeranno al programma indicato sopra: P. Castelli, L’estetica del Rinascimento, il Mulino, Bologna 2005.

Modalità di
accertamento

Esame orale e tesina scritta (obbligatoria).

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 26/07/2007


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top