Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


ANTROPOLOGIA CULTURALE AMI

A.A. CFU
2007/2008 5
Docente Email Ricevimento studenti
Luigi Alfieri Lunedì e martedì, ore 17-19.

Assegnato al Corso di Studio

Filosofia (29) Scienze dei beni culturali (13) Storia dell’arte (95/S)
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Parte I: l'obiettivo principale è un ripensamento della problematica del potere, in rapporto ai fenomeni di massa e alla violenza collettiva, in un'ottica teorica e di comparazione culturale, allo scopo di individuare alcuni nessi fondativi del sociale e indagare le loro possibili trasformazioni. Parte II: il corso si propone di indagare, approfondendo criticamente un'importante prospettiva teorica contemporanea, i modi di istituzionalizzazione della violenza all'interno della società.

Programma

Parte I
Questo modulo fa parte di una AMI insieme a -Antropologia Culturale II
1) Differenze Culturali e identità collettive;2) Concetto di "massa" in Canetti;3) Caratteri e tipologie delle masse;4) Simbolica di massa e di nazionalità;5) Tipologia delle "mute";6) Mute e religioni;7) Potere e sopravvivenza;8) Figure del 'sopravvissuto';9) Struttura del comando;10) Antidoti alla 'sopravvivenza';11) La metamorfosi.
Parte II
Questo modulo è parte di una AMI insieme a-Antropologia culturale I 1) Simbolica e natura dell'uomo; 2) Violenza ordinatrice e violenza disgregante; 3) Dalla natura all'istituzione; 4) I meccanismi della persecuzione; 5) L'angoscia della diversità; 6) Il rito sacrificale; 7) Teorie contemporanee dell'ordine violento; 8) Meriti e limiti della teoria di René Girard.

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Parte I: lezioni frontali; tesine di approfondimento (facoltativa). Parte II: lezioni frontali con utilizzo di materiale audiovisivo. Il corso sarà integrato da una rassegna cinematografica dal titolo.

Obblighi

Parte I: frequenza alle lezioni. Studio individuale dei testi indicati. Parte II: partecipazione ad almeno 3/4 delle ore di lezione e studio del materiale didattico testi di riferimento.

Testi di studio

Parte I: Elias Canetti, Massa e potere, Adelphi, Milano 1992 e segg.
Parte II: Cristiano Maria Bellei, Violenza e ordine nella genesi del politico. Una critica a René Girard, Edizioni Goliardiche, Trieste 1999;
L.Alfieri, C.M.Bellei, S.D.Scalzo, Figure e simboli dell'ordine violento, Giappichelli, Torino 2003.Nota: Solo la seconda parte.

Modalità di
accertamento

Parte I: esame orale, con discussione delle eventuali tesine. Parte II: esame orale, con discussione delle eventuali tesine.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Parte I: studio individuale dei testi indicati. Parte II: studio del materiale didattico e dei testi di riferimento.

Obblighi

Parte I: studio individuale dei testi indicati. Parte II: studio del materiale didattico e dei testi di riferimento.

Testi di studio

Parte I: Elias Canetti, Massa e potere, Adelphi, Milano 1992 e segg.;  Roberto Escobar, La libertà negli occhi, Il Mulino, Bologna 2006.
Parte II: Cristiano Maria Bellei, Violenza e ordine nella genesi del politico. Una critica a René Girard, Edizioni Goliardiche, Trieste 1999; L.Alfieri, C.M.Bellei, S.D.Scalzo, Figure e simboli dell'ordine violento, Giappichelli, Torino 2003. Nota: Solo la prima e la seconda parte.

Modalità di
accertamento

Parte I: esame orale. Parte II: esame orale.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Note

Mutuato dalla Facoltà di Sociologia.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 12/09/2007


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top