Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


STORIA DEL PENSIERO SOCIOLOGICO I, II AMI

A.A. CFU
2010/2011 10
Docente Email Ricevimento studenti
Guido Maggioni 9-10 martedì e mercoledì; anche in altri giorni, previo appuntamento

Assegnato al Corso di Studio

Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Obiettivo del corso è di consentire agli studenti di acquisire una formazione di base, con riferimento sia alle teorie generali, sia al contesto sociale e culturale entro cui emerge e si sviluppa il pensiero sociologico.

Sulla base delle conoscenze acquisite, potranno sviluppare capacità di analisi relativamente ai contenuti teorici ed epistemologici del pensiero sociologico del passato e del presente.  Potranno anche verificare i loro interessi culturali e meglio definire le loro preferenze in vista della scelta del successivo percorso di studi, e della tesi di laurea

Programma

Il corso presenta un profilo storico del pensiero sociologico dai precursori sino ai contemporanei. Nello svolgimento del corso, sia nelle lezioni che nelle attività seminariali proposte, sarà dedicata un'attenzione particolare al contesto sociale e culturale entro cui emerge e si sviluppa il pensiero sociologico moderno, inteso come un'espressione dei processi di modernizzazione sociale e di secolarizzazione, ed al tempo stesso come una componente attiva di questi cambiamenti.

Nella prima parte saranno presentate le origini della sociologia, dedicando particolare attenzione agli autori “classici”, sino ad includere gli sviluppi delle teorie sociologiche sino agli anni intorno al 1950. Nella seconda parte verranno affrontati con il medesimo approccio autori e correnti di pensiero degli anni successivi, sino ai nostri giorni.

Nel trattare i diversi autori, particolarmente quelli "classici", una speciale attenzione sarà dedicata al tema della modernità ed al modo in cui la riflessione sociologica si è originata e sviluppata in relazione al problema di cogliere le specificità di ciò che è "moderno" contrapposto a ciò che è qualificato come "tradizionale".

1. Presentazione dell’insegnamento e sua organizzazione. Che cos’è la sociologia? Teoria e ricerca.

2. Lo sfondo storico, politico ed economico alle origini delle scienze sociali. Idee sul progresso e sulla scienza.  Economia politica e filosofia sociale.  Diritto naturale, contratto sociale, illuminismo.  Cultura e società in Europa 1815-1850.  L'empirismo inglese. Socialismo, democrazia, liberalismo, conservatorismo. Interpretazioni della modernità.

3. La nascita della sociologia tra Romanticismo e Positivismo. Saint-Simon e i saintsimoniani. Auguste Comte. Vita e opere. La sociologia come scienza. La società positiva. Alexis de Tocqueville. Antico regime, rivoluzione, democrazia. Herbert Spencer. Sociologia, positivismo, evoluzione.

4. La prospettiva conflittualistica . Karl Marx : Vita e opere. Conflitto sociale e lotta di classe.  La concezione materialistica della storia. Il contributo di Marx alle scienze sociali

5. La Francia tra fine ‘800 e primo ‘900: politica, società, cultura. Emile Durkheim. Vita e opere. Fondamenti della solidarietà. La divisione del lavoro sociale. Crimine, devianza, anomia. La concezione della sociologia. La sociologia del fatto sociale. Il suicidio. Gli studi sulla religione e la visione della società

6. La Germania tra fine ‘800 e primo ‘900: politica, società, cultura Friedrich Nietzsche. Ferdinand Toennies. L’Austria tra fine '800 e primo '900. Sigmund Freud e la nascita della psicoanalisi.

7. Georg Simmel :Vita e opere. Il campo della sociologia. Una sociologia delle forme. L’esperienza della modernità. Il denaro e la metropoli

8. Vilfredo Pareto: vita e opere. Il compito della sociologia fra le scienze  sociali. Sociologia e scienza politica. La teoria delle élites. Il sistema sociale. Agire logico/non logico.

9. Max Weber: Vita e opere. Il metodo. La sociologia comprendente. Una sociologia dell’azione sociale. Tipi ideali e tipi di agire sociale. I processi di razionalizzazione. Le origini del capitalismo moderno. L’etica protestante e lo spirito del capitalismo. Il potere e il diritto. La burocrazia.

10. Introduzione alla Scuola di Francoforte. La teoria critica della società. Critica dell’industria culturale in Horkheimer e Adorno. Marcuse. Il problema del relativismo: Karl Mannheim

11. La sociologia storica. Norbert Elias: vita e opere. La sociologia del processo. Sul processo di civilizzazione

12. Le origini della sociologia americana. G. H. Mead. La scuola di Chicago. La sociologia americana negli anni dello struttural-funzionalismo

13. Talcott Parsons: vita e opere. La teoria funzionalista. La teoria generale dell’azione sociale. I sistemi di azione. Gli imperativi funzionali e le variabili di modello. L’evoluzione della società. Sviluppi del funzionalismo. L'analisi funzionale di Robert K. Merton. Il comportamento deviante.

14. La sociologia fenomenologica. A. Schütz . L’etnometodologia. L’interazionismo simbolico e la teoria dell’etichettamento. E. Goffman e il sociale come rappresentazione scenica. Vita quotidiana e costruzione sociale della realtà

15. Verso la sociologia contemporanea. Le teorie dell’azione sociale. P. Bourdieu : campi, habitus e pratiche. Juergen Habermas. A. Giddens e la modernità.  Studi delle donne e cultural studies

16. Il pensiero neo conservatore. Il pensiero post moderno. Modernità multiple e sistema mondo. Migrazioni e ibridazioni

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Gli studenti devono conseguire:

 1. conoscenze e capacità di comprensione: sviluppando la capacità di inquadrare i contributi dei diversi autori collocandoli opportunamente nel tempo e nello spazio.

1.1. Gli studenti conseguono tali conoscenze di base: attraverso la partecipazione alle lezioni e lo studio analitico dei testi scientifici proposti dal docente e discussi in aula.

2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: attraverso la capacità di delineare temi di ricerca, analisi delle fonti, approfondimenti sia dal punto di vita teorico sia empirico.

 2.1. Da acquisire tramite discussioni in aula, confronto con il docente, studio dei testi.

3. Capacità di giudizio: riflessione critica sulla storia della politica e delle istituzioni, della società e della cultura, del periodo ‘700 - ‘900 : Rivoluzione americana e francese, l'industrialismo, i grandi movimenti politici (conservatorismo, liberalismo, democrazia, socialismo, comunismo, fascismo) e le più importanti correnti culturali (Illuminismo, romanticismo, positivismo....).

 3.1. Questa capacità si matura nell'interazione in aula, con il docente e con i colleghi, nella lettura comparata di saggi, articoli, ecc., così come in fase di discussione dell'esame.

4. Abilità comunicative: gli studenti apprenderanno ad interagire attivamente durante le lezioni, rispondendo a quesiti, facendo domande.

 4.1. Abilità da conseguire attraverso momenti di confronto in aula.

5. Capacità di apprendimento: ci si attende che gli studenti sviluppino competenze di apprendimento: capacità di pensiero astratto, metodologie di analisi dei problemi, capacità di giudizio autonomo . La conoscenza dell'essenza del pensiero degli studiosi considerati, sarà accompagnata dall'acquisizione di una capacità di valutazione 

5.1. Capacità da acquisire soprattutto discutendo e argomentando con gli altri studenti e con il docente i temi del corso.

Attività di Supporto


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali e letture programmate. Le parti da approfondire saranno indicate durante il corso.

Obblighi

Partecipazione ad almeno tre quarti delle ore di lezione. Preparazione tramite studio individuale dei testi indicati in programma e degli argomenti trattati nelle lezioni.

Testi di studio

- Jedlowski P., Il mondo in questione. Introduzione alla storia del pensiero sociologico, NUOVA EDIZIONE, Carocci, Roma 2009  - Calabrò A. R. (a cura di) Oggetto e metodo della sociologia: parlano i classici. Liguori, Napoli 2005
- Calabrò A. R. (a cura di) I caratteri della modernità: parlano i classici. Liguori, Napoli 2004

Modalità di
accertamento

L’accertamento avviene in modo individuale ed è effettuato ad opera di una commissione presieduta dal docente titolare del modulo.

Il corso si articola in due parti.  Al termine delle lezioni della prima parte del corso, gli studenti che hanno ottemperato agli obblighi di frequenza potranno sostenere una prova intermedia secondo la modalità della prova scritta. Analogamente, potranno sostenere una seconda prova scritta sulla parte restante del programma alla conclusione del modulo d’insegnamento,

le prove scritte sono facoltative. Negli appelli d’esame previsti secondo il calendario ufficiali si procederà alla certificazione dell’esito per coloro che avranno superato le prove scritte, oppure alla verifica orale sul programma del corso. 

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Studio individuale

Obblighi

Preparazione di tutti i testi in programma.

Testi di studio

- Jedlowski P., Il mondo in questione. Introduzione alla storia del pensiero sociologico, NUOVA EDIZIONE, Carocci, Roma 2009  - Calabrò A. R. (a cura di) Oggetto e metodo della sociologia: parlano i classici. Liguori, Napoli 2005
- Calabrò A. R. (a cura di) I caratteri della modernità: parlano i classici. Liguori, Napoli 2004
- Blumer H., La metodologia dell'interazionismo simbolico, Armando, Roma 2006

Modalità di
accertamento

Verifica orale.

L’accertamento avviene in modo individuale ed è effettuato ad opera di una commissione presieduta dal docente titolare dell'insegnamento.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 11/09/2010


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top