Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


FISIOLOGIA CLINICA DELL'ESERCIZIO

A.A. CFU
2010/2011 8
Docente Email Ricevimento studenti
Rita De Matteis su appuntamento 0722 303412

Assegnato al Corso di Studio

Scienze Motorie per la Prevenzione e la Salute (LM-67)
Curriculum: Attività motoria per la prevenzione / Rieducazione funzionale
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

  Questo corso si propone di analizzare il ruolo dell’esercizio nell'intervento terapeutico, per migliorare lo stato di salute e di benessere e le potenzialità riabilitative dei soggetto. Verranno valutati sia i benefici di una corretta attività fisica sia le limitazioni all’esercizio in particolari condizioni disabilitanti.

Programma

 1. Principi di Fisiologia dell’esercizio fisico.

  1.1 Adattamenti muscolari, cardiovascolari e respiratori indotti dall’esercizio.

1.2 Risposta, in acuto e cronico, del sistema endocrino all’esercizio.

1.3 Metabolismo e sistemi energetici. Costo energetico a riposo e durante attività fisica.

1.4 Adattamenti metabolici indotti dall’allenamento. Allenamento delle capacità aerobiche e anaerobiche.

1.5 Allenamento di forza e potenza muscolare. Modifiche morfologiche e funzionali indotte dall’esercizio di forza.

1.6 Termoregolazione e attività fisica in condizioni  di stress ambientale.

1.7 Andamento delle capacità fisiche in funzione dell’ età e del genere. Allenabilità in funzione del genere e dell’età. Invecchiamento muscolare.

 

2. Inattività fisica.

2.1 Valutazione dello stato del soggetto sedentario e in condizioni particolari.

2.2 Benefici dell’attività fisica per la salute e il benessere nel soggetto sedentario

 

3. Valutazione delle linee guida da parte di organizzazioni e istituzioni

American College of Sport Medicine, American Diabetes Association, Multiple, Sclerosis Society, etc..

 

4. Principi da adottare nella prescrizione dell’esercizio.

Valutazione di frequenza, intensità, durata e modalità dell’esercizio

 

5. Significato e prescrizione dell’esercizio terapeutico nelle seguenti condizioni:

 

5.1. Terapia dell’esercizio nelle malattie metaboliche ed endocrine (obesità; sindrome metabolica, diabete 1 e 2, aterosclerosi, ipertensione).

 

5.2. Terapia dell’esercizio nelle malattie del sistema immunitario e oncologiche (cancro, AIDS).

 

5.3. Terapia dell’esercizio nelle malattie delle ossa e delle articolazioni (osteoporosi, osteoartriti, artrite reumatoide)

 

5.4. Terapia dell’esercizio nelle malattie dell’apparato neuromuscolare (lesione del midollo spinale, sclerosi multipla, Parkinson’s, distrofia muscolare e miopatie)

 

5.5. Terapia dell’esercizio in particolari stati fisiologici (gravidanza, anziani)

 

Per ciascuna di queste condizioni verranno specificatamente prese in esame:

§  cenni riguardanti la fisiopatologia,

§  interazioni tra l’esercizio e trattamento terapeutico a cui viene sottoposto il soggetto (farmacologico, dietetico, etc..)

§  principi da adottare nella prescrizione dell’esercizio ( secondo le linee guida dell’ACSM)

§  Potenziali adattamenti fisiologici e meccanismi d’azione attivati dall’esercizio

§  valutazioni delle controindicazioni all’esercizio

 

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

In accordo con i Descrittori di Dublino, alla fine del corso e per il superamento dell'esame, lo studente dovrà dimostrare di:

1. Aver raggiunto una conoscenza e una capacità di comprensione della materia che gli permettano di impostare la discussione di problematiche teoriche in modo logico e completo, acquisendo una conoscenze delle metodologie di prevenzione e/o di cura mediante esercizio fisico.

2. Saper impostare la trattazione di problemi applicativi nell'ambito della fisiologia clinica dell'esercizio, dimostrando capacità di progettazione di specifici protocolli di esercizio terapeutico personalizzato e di interazione con le differenti figure professionali all'interno del gruppo di lavoro.

3. Saper valutare in modo autonomo e analitico eventuali opinioni diverse su aspetti problematici della materia;

4. Saper esporre in lingua italiana corretta e con proprietà di linguaggio le proprie conoscenze;

 5. Dimostrare di aver raggiunto una buona capacità di apprendimento, non solo in forma di memorizzazione delle informazioni studiate, ma anche in forma di organizzazione di un proprio pensiero intorno a tali informazioni.

Attività di Supporto

Colloqui individuali (a richiesta)


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni Frontali

Testi di studio

·  ACSM’s guidelines for exercise testing and prescription. Lippincott Williams & Wilkins Eds.

·  L. Durstine & G. E. Moore. ACSM’s Exercise Management for Persons with Chronic Diseases and Disabilities

·  Fisiologia Applicata allo Sport. W. D. McArdle, F. I. Katch, V. L. Katch; Casa Editrice Ambrosiana.

·  Fisiologia dell’esercizio fisico e dello sport. J. H. Wilmore & D. L. Costill; Calzetti Mariucci Editori

Modalità di
accertamento

Esame Orale

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 30/09/2009


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top