Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO - SEDE DI FANO

A.A. CFU
2010/2011 8
Docente Email Ricevimento studenti
Selena Aureli l'orario di ricevimento verrà comunicato ad inizio corso

Assegnato al Corso di Studio

Economia Aziendale (L-18)
Curriculum: Amministrazione d'Impresa e Professione
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso, articolato in due moduli, ha come scopo l'apprendimento dei sistemi manageriali, contabili e non contabili, con cui si esplica il processo di governo strategico ed operativo delle imprese. Il primo modulo introduce lo studente alla comprensione del ruolo e delle funzioni della contabilità direzionale, nell'ambito del sistema di pianificazione e controllo. In particolare, l'attenzione viene concentrata sul budget d'esercizio e sul reporting direzionale. Il secondo modulo si sofferma sull'evoluzione che i sistemi manageriali hanno avuto negli ultimi decenni. Nella prospettiva del management strategico, vengono analizzate le tematiche relative ai processi di formulazione delle strategie d'impresa, all'allineamento delle capacità funzionali e di Direzione Generale e alla gestione pianificata del cambiamento turbolento. Viene fatto cenno anche ai sistemi di gestione delle emergenze strategiche e ai processi di apprendimento strategico pianificato.

Programma

Primo modulo
1. Il governo economico dell'impresa e la funzione direzionale di Pianificazione e Controllo
1.1 Management, sistemi manageriali, funzioni manageriali
1.2 Il modello di Anthony: la pianificazione strategica, il controllo direzionale, il controllo operativo. Il controllo strategico e quello organizzativo
1.3 L'approccio sistemico al controllo di direzione nella dottrina economico-aziendale
2. La funzione di Ragioneria, sua evoluzione e rapporti con le altre funzioni manageriali
2.1 La collocazione dell'organo amministrativo (controller) nella struttura organizzativa
2.2 I compiti dell'organo di staff amministrativo rispetto ai contenuti dell'attività direzionale
2.3 L'organizzazione interna allo staff amministrativo e i rapporti con l'area finanziaria
3. La contabilità direzionale e i suoi strumenti. Il Budget d'esercizio
3.1 La struttura tecnico - contabile e quella organizzativa del controllo di direzione
3.2 La contabilità preventiva d'esercizio: oggetto, scopi, funzioni, processo di elaborazione e impiego dei budget
3.3 Cenni sull'analisi degli scostamenti e sul reporting direzionale
3.4 I nuovi modelli ed approcci tecnico-contabili a supporto del processo di controllo

Secondo modulo
4. Cambiamenti ambientali e comportamenti strategici delle imprese
4.1 L'impresa di fronte alla sfida della complessità e della turbolenza ambientale
4.2 Il concetto di strategia e la sua evoluzione
4.3 L'evoluzione del problema strategico delle imprese e della risposta manageriale
4.4 L'evoluzione dei sistemi manageriali, in rapporto a quella delle strutture d'impresa: l'esigenza dell'integrazione
5. La pianificazione e la gestione strategica
5.1 La gestione pianificata del cambiamento turbolento
5.2 Dalla pianificazione strategica alla gestione strategica
5.3 La metodologia della pianificazione strategica periodica
5.4 La metodologia della gestione del posizionamento strategico. La gestione strategica a livello di area d'affari. L'analisi e la pianificazione del posizionamento competitivo
5.5 La gestione strategica a livello corporate. L'equilibrio del portafoglio strategico e la coerenza tra il profilo di capacità e le strategie
6. I sistemi diretti di formazione delle strategie
6.1 L'incrementalismo logico e l'apprendimento strategico pianificato
6.2 Aspetti della gestione delle emergenze strategiche in tempo reale

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezione frontale; svolgimento di esercizi e casi aziendali; seminari di approfondimento.

Testi di studio

Primo modulo:
- M. Ciambotti, Governo strategico d'impresa. Teoria, modelli e sistemi di pianificazione, Giappichelli, Torino, 2005 (capitoli 1 e 2); - M. Ciambotti, L'influenza dei fattori culturali sul controllo manageriale, Lint, Trieste, 2001 (capitolo quinto);
- F. Berti, Il sistema dei budget aziendali, Cedam, Padova, 1995.

Secondo modulo:
- M. Ciambotti, Governo strategico d'impresa. Teoria, modelli e sistemi di pianificazione, Giappichelli, Torino, 2005 (con esclusione dei capitoli 1 e 2).

Per un approfondimento delle tematiche del corso, ma non come testo per l'esame, può essere utile leggere:
- M. Ciambotti, I sistemi di controllo nelle joint ventures internazionali, Lint, Trieste, 1995.

Durante il corso sarà fornita una selezione di articoli e casi recenti sui temi trattati.

Modalità di
accertamento

Esame orale. Eventuale verifica di apprendimento intermedia per i frequentanti.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 03/09/2010


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2021 © Tutti i diritti sono riservati

Top