Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


Linee guida per la ripresa delle ordinarie attività didattiche per l’A.A. 2020/2021

Al fine di garantire la ripresa delle ordinarie attività didattiche per l’A.A. 2020/2021, il presente documento tecnico recepisce l’allegato 18 al DPCM 7 agosto 2020 e integra il “Modello di gestione degli adempimenti da adottare nella fase di ripresa delle attività amministrative, didattiche e di ricerca nelle strutture dell'Università degli Studi di Urbino Carlo Bo”, che costituisce il documento principale cui si riferiscono le presenti indicazioni.

Informazione

Viene assicurata adeguata informazione ai soggetti esterni, ai dipendenti, agli studenti, alle famiglie, ai docenti e alle commissioni di esame e di laurea, in tema di misure di prevenzione e protezione di cui al presente documento. Tale informazione è realizzata tramite la pubblicazione nella pagina dedicata www.uniurb.it/coronavirus e anche tramite la cartellonistica e la segnaletica predisposta presente nelle sedi didattiche dell'Università di Urbino Carlo Bo.

L’informazione, congiunta all’adozione di misure di prevenzione collettive e individuali messe in atto nel contesto universitario, è finalizzata alla maturazione di una collaborazione proattiva e sinergica tra studenti, famiglie e tutte le altre componenti la Comunità universitaria, che dovranno mettere in pratica i comportamenti previsti per il contrasto alla diffusione dell’epidemia, nel contesto di una responsabilità condivisa e collettiva.


Misure di sistema e organizzative

Accesso alle strutture universitarie da parte degli studenti

L’accesso alle strutture universitarie è consentito solo agli studenti muniti di prenotazione per la partecipazione alle lezioni o per l’accesso alle biblioteche. L’accesso è inoltre consentito alle laureande e ai laureandi che avranno fissato preventivamente un appuntamento con il docente. Tutti gli altri colloqui con i docenti si svolgeranno on-line.

Erogazione della didattica

La didattica verrà erogata contemporaneamente sia in presenza sia on-line, consentendo così a studentesse e studenti la possibilità di seguire lo stesso corso in aula o a distanza.
Nel caso di classi numerose verranno organizzati sistemi di turnazione attraverso prenotazione della presenza in aula.

Al fine di consentire il rispetto delle norme sul distanziamento fisico, l’accesso alle lezioni sarà possibile solo tramite prenotazione via internet o APP (le istruzioni per l’utilizzo verranno pubblicate on-line). Nel caso il numero di prenotazioni sia superiore alle disponibilità dell’aula, verrà richiesto agli studenti che non sono riusciti a prenotare di seguire la lezione on-line. A questi studenti sarà consentita la priorità di prenotazione per la lezione successiva.

Le attività laboratoriali, le esercitazioni e altre attività esperienziali, parte integrante e imprescindibile di una formazione di qualità, verranno svolte in presenza nel pieno rispetto delle norme di sicurezza.

Idoneità delle aule, numerosità e percorsi di accesso

L’Ateneo individua per ogni aula, sentito il Servizio di Prevenzione e Protezione di Ateneo, l’affollamento massimo consentito per la partecipazione alle lezioni e agli esami, i percorsi di entrata e uscita e gli ambienti idonei per gli esami di laurea con la relativa indicazione della numerosità massima.

Apposita segnaletica indica quali postazioni possono essere occupate, oppure devono essere lasciate libere, al fine di consentire un distanziamento minimo di 1 metro, con un margine di misura di +/- 10%, in considerazione delle caratteristiche antropometriche degli studenti, nonché della dinamicità della postura.

Gli spazi comuni sono riservati esclusivamente al transito; pertanto, è fatto divieto di stazionare nei corridoi e disimpegni.

Al fine di evitare assembramenti in ingresso e in uscita dalle aule, gli orari di inizio delle lezioni dovranno essere scaglionati con un intervallo temporale di almeno 30 minuti. Nella programmazione dell’orario, dovrà essere privilegiato il mantenimento della stessa aula per le lezioni dello stesso anno di corso.

Precauzioni per la tutela della salute e della sicurezza

Sarà consentito l’accesso in aula solo alle persone munite di mascherina che garantisca la copertura di naso e bocca. L’uso della mascherina è obbligatorio per tutto il tempo di permanenza nelle strutture didattiche. Qualora sia rispettato il distanziamento interpersonale di almeno 3 metri, il docente può togliere la mascherina.

A tutti coloro che accederanno nelle aule è fatto obbligo di effettuare l'igienizzazione preventiva delle mani.

In ogni aula e negli spazi comuni è disponibile un dispensatore di soluzione igienizzante idroalcolica per permettere l’igiene delle mani all’ingresso.

Le aule e gli spazi universitari saranno oggetto di sanificazione quotidiana.

L’adeguata areazione degli ambienti chiusi viene garantita con i sistemi di climatizzazione (UTA) configurati con il ricircolo di aria completamente chiuso e, dove possibile, con l’apertura delle finestre a ogni cambio di lezione e comunque non meno di due volte al giorno.

La vigilanza sul rispetto delle misure negli spazi comuni e di passaggio è demandata al Responsabile del Settore Servizi-Ufficio Logistica.

Al fine di prevenire assembramenti al di fuori delle aule, le vie di ingresso e di uscita e i percorsi da seguire vengono indicati tramite adeguata cartellonistica.

Precauzioni in caso di sintomatologia COVID-19 sopravvenuta nei locali universitari

Nel caso in cui, la sintomatologia respiratoria o febbrile si manifesti durante la permanenza nei locali di Ateneo, verranno attuate le seguenti procedure:

  • Lo studente si sente male in aula: se in aula lo studente accusa sintomi riferibili al COVID-19 deve di propria iniziativa, o su invito del docente, lasciare i locali della struttura universitaria il prima possibile, evitando contatti interpersonali. Lo studente dovrà contattare il proprio medico di riferimento per gli opportuni accertamenti. Nell’eventualità di contagio, avrà cura di comunicarlo quanto prima al Rettore, attraverso l’Ufficio Prevenzione e Protezione d’Ateneo, che procederà per le opportune misure previste.
  • Il docente si sente male in aula: se in aula il docente accusa sintomi riferibili al COVID-19 sospende la lezione, allontana gli studenti presenti, avverte il Presidente della Scuola e lascia i locali della struttura universitaria il prima possibile, evitando contatti interpersonali. Il docente dovrà contattare il proprio medico di riferimento per gli opportuni accertamenti. Nell’eventualità di contagio, avrà cura di comunicarlo quanto prima al Rettore, attraverso l’Ufficio Prevenzione e Protezione d’Ateneo, che procederà per le opportune misure previste.
  • In caso di malore improvviso con perdita di conoscenza o di autonomia dovrà essere contattato il Servizio di Pronto Soccorso al numero 118. In questa fase emergenziale, gli addetti al primo soccorso dell’Ateneo non sono autorizzati ad intervenire con le previste misure di primo soccorso.

Indicazioni per studenti e studentesse con disabilità

Per gli studenti e le studentesse con disabilità certificata, qualora sia prevista l’assistenza di personale universitario, tale personale dovrà essere munito di mascherina chirurgica e guanti.


Misure specifiche

Esame di laurea

La Commissione, munita di mascherina, si dispone all’interno dell’aula nel rispetto della distanza interpersonale di almeno 1 metro. All’interno dell’aula dovrà essere sempre rispettato il distanziamento tra le persone di almeno 1 metro, compreso lo spazio di movimento. Solo nel corso della discussione della tesi i laureandi e le laureande potranno eccezionalmente abbassare la mascherina assicurando però, per tutto il periodo dell’esposizione, la distanza di sicurezza di almeno 3 metri dalla Commissione d’esame.

Durante l’esame la figura giuridica incaricata di vigilare sul rispetto delle misure in aula è individuata nel Presidente della Commissione.

Viene garantita la presenza di personale al fine di espletare le attività connesse allo svolgimento delle sedute. Il personale preposto vigilerà affinché siano evitati assembramenti all’interno delle strutture universitarie. Il/la candidato/a potrà essere accompagnato/a all’interno dell’aula da massimo 10 uditori incluso il fotografo eventualmente autorizzato.

È fatto espresso divieto di festeggiamenti o comunque di qualsiasi forma di assembramento all'interno delle aree di Ateneo, ivi compresi gli spazi aperti.

Svolgimento della seduta

Ai laureandi e alle laureande vengono preventivamente fornite le indicazioni sull’orario esatto in cui dovranno accedere all’aula.

Si chiede ai laureandi e alle laureande di prestare particolare attenzione all’orario indicato e di prepararsi con gli uditori per l’accesso in aula 15 minuti prima in modo da garantire la puntualità dello svolgimento della seduta.

Tale misura organizzativa è necessaria al fine di prevenire assembramenti di persone in attesa fuori e dentro i locali di Ateneo, riducendo la presenza al tempo minimo necessario.

Alla commissione si raccomanda la massima attenzione al rispetto degli orari comunicati.

All’interno dell’aula saranno contrassegnate le sedie in cui è possibile accomodarsi, mantenendo il distanziamento interpersonale di almeno un metro.

Al termine della discussione e della proclamazione, verrà consegnata la pergamena di laurea e verrà chiesto di lasciare l’aula per consentire lo svolgimento della discussione successiva.

Il/la laureato/a e relativi accompagnatori usciranno da una porta differente da quella di accesso, seguendo un percorso guidato.

Misure specifiche di pulizia e di igienizzazione per le sedute di Laurea

Prima dell’inizio degli esami, si predispone un’organizzazione dei servizi tale da assicurare una pulizia approfondita di tutti i locali e le superfici in cui si effettuerà la sessione di Laurea, ivi compresi scrivanie, sedute, banchi, cattedre, tastiere, mouse ecc.

Il personale addetto alle pulizie, dotato dei dispositivi di protezione specifici, assicurerà:

  • alla fine di ogni discussione di tesi e prima dell’inizio della successiva, la pulizia di tutte le superfici (es. mouse, tastiera), gli arredi, gli oggetti utilizzati durante l’espletamento della prova;
  • al termine di ogni sessione di esami di Laurea la pulizia e l'igienizzazione dei locali utilizzati, le superfici e gli oggetti.

Misure per i componenti della Commissione giudicatrice

Ciascun componente della Commissione dovrà:

  • igienizzare le mani all’ingresso in aula e durante la seduta ogni qualvolta ne ricorra la necessità
  • indossare sempre e per l’intera permanenza nei locali di Ateneo la mascherina chirurgica che verrà fornita dall’Amministrazione;
  • rispettare sempre il distanziamento di almeno 1 metro (compreso lo spazio di movimento) con tutto il personale presente.

Nel caso in cui, un componente della commissione manifesti la sintomatologia respiratoria o febbrile successivamente al conferimento dell’incarico, il commissario non dovrà presentarsi per l’effettuazione dell’esame, comunicando tempestivamente la condizione al Presidente della commissione al fine di avviare le procedure di sostituzione nelle forme previste dalle norme e regolamenti vigenti.

Nel caso in cui, per un componente della commissione la sintomatologia respiratoria o febbrile si manifesti durante la permanenza nei locali di Ateneo, si procederà secondo quanto previsto al punto b) del precedente paragrafo “Precauzioni in caso di sintomatologia COVID-19 sopravvenuta nei locali universitari”.

Misure a carico delle Scuole

Le Scuole cui afferiscono le sessioni di Laurea dovranno predisporre un calendario per la convocazione dei candidati, secondo una scansione oraria predefinita, del quale dovrà essere data opportuna informazione a tutti i laureandi e le laureande.

Tale misura organizzativa è necessaria al fine di prevenire assembramenti di persone in attesa fuori dei locali di Ateneo, riducendo la presenza al tempo minimo necessario.

Verrà predisposto apposito servizio di vigilanza all'ingresso delle singole sedi di laurea, al fine di regolamentare le attività di entrata e di uscita.

Misure per i candidati e le candidate e gli accompagnatori

Al fine di evitare ogni possibilità di assembramento il/la candidato/a e gli accompagnatori dovranno presentarsi presso la sede di svolgimento dell’esame 15 minuti prima dell’orario di convocazione previsto per la sessione di Laurea e dovranno lasciare la sede subito dopo la conclusione dell’esame.

È fatto espresso divieto di festeggiamenti o comunque di qualsiasi forma di assembramento all’interno delle aree di Ateneo, ivi compresi gli spazi aperti.

Nel caso in cui, per il/la candidato/a la sintomatologia respiratoria o febbrile si manifesti durante la permanenza nei locali di Ateneo, si procederà secondo quanto previsto dal “Modello di gestione degli adempimenti da adottare nella fase di rientro al lavoro nelle strutture dell’Università degli studi di Urbino Carlo Bo”. L’ingresso nei locali dell’Ateneo è limitato ai Commissari, al/alla Presidente della

Commissione di Laurea, ai candidati e alle candidate ed ai loro accompagnatori ed al personale tecnico amministrativo individuato.

Il/la candidato/a e gli accompagnatori dovranno indossare, per l’intera permanenza nei locali di Ateneo, una mascherina di propria dotazione.

Il/la candidato/a e gli eventuali accompagnatori dovranno sempre rispettare il distanziamento di almeno 1 metro (compreso lo spazio di movimento) tra di loro e con i commissari o altro personale presente in Ateneo.

Solo nel corso della discussione della tesi il/la candidato/a, eccezionalmente, potrà abbassare la mascherina assicurando però, per tutto il periodo dell’esposizione la distanza di sicurezza di almeno 2 metri dalla Commissione d’esame.

Organizzazione dei locali di Ateneo e misure di prevenzione per lo svolgimento dell’esame

Tenendo conto delle caratteristiche strutturali dell’aula sede di esame, saranno previsti percorsi dedicati di ingresso e di uscita, chiaramente identificati con opportuna segnaletica di “Ingresso” e “Uscita”, in modo da prevenire il rischio di interferenza/assembramento.

I locali destinati allo svolgimento dell’esame di Laurea prevedono un ambiente sufficientemente ampio, che consenta un distanziamento non inferiore a 1 metro (compreso lo spazio di movimento), e superfici di areazione tali da consentire il ricambio d’aria previsto. Le stesse misure minime di distanziamento dovranno essere assicurate anche per gli eventuali accompagnatori.

Dovrà essere garantito un ricambio d’aria regolare e sufficiente nel locale di espletamento della prova favorendo, in ogni caso possibile, l’aerazione naturale. Il personale in servizio vigilerà affinché venga assicurato il ricambio d’aria previsto. I componenti della commissione, il/la candidato/a, gli accompagnatori e qualunque altra persona dovesse accedere all’ambiente destinato allo svolgimento dell’esame di Laurea dovrà procedere all’igienizzazione preventiva delle mani nella fase di accesso.


Esami di profitto

Gli esami di profitto saranno svolti in presenza e a distanza secondo le disposizioni che verranno emanate e rese pubbliche attraverso i canali istituzionali.

La prenotazione dell’esame avverrà con le consuete modalità tramite Esse3; la chiusura dell’iscrizione agli appelli potrà essere anticipata rispetto alla norma per consentire al docente di organizzare gli elenchi con numeri e turni per lo svolgimento delle prove. Nel caso sia prevista un’alta numerosità di iscritti agli esami in presenza, possono essere previsti dei turni al fine di ridurre il rischio di assembramenti.

Verranno ammessi nei locali dell’università solo gli studenti muniti di prenotazione per l’esame.

Nel caso di esami orali in presenza il docente programmerà le prenotazioni in modo da evitare assembramenti tra gli studenti in attesa.

Per quanto non previsto in questo paragrafo si fa riferimento a quanto previsto nel paragrafo “Esami di Laurea”.


Misure per i presidenti delle commissioni di esame e di laurea e per i docenti durante lo svolgimento delle lezioni

Ciascun componente della Commissione d’esame dovrà:

  • igienizzare le mani all’ingresso in aula e durante la permanenza in aula qualora ne ricorra la necessità;
  • indossare sempre e per l’intera permanenza nei locali di Ateneo la mascherina chirurgica;
  • rispettare sempre il distanziamento di almeno 1 metro (compreso lo spazio di movimento) con tutte le persone presenti;
  • assicurarsi che gli studenti rispettino all’interno dell’aula le disposizioni dell’Autorità sanitaria e quelle previste dall’Università di Urbino fra cui, a titolo esemplificativo:
    • mantenere la distanza di sicurezza di 1 mt;
    • indossare la mascherina per la protezione del naso e della bocca per tutti il tempo di permanenza nell’aula;
    • igienizzare le mani;
    • utilizzo delle sole sedute permesse evidenziate dalla segnaletica;
    • divieto di assembramenti, in particolare in entrata e in uscita dalle aule;
  • i docenti identificabili tra i “lavoratori fragili”, così come individuati nel protocollo condiviso del 24 aprile 2020, dovranno prendere contatti con il Medico Competente.

Biblioteche

L’accesso alle sale delle Biblioteche è consentito previa prenotazione tramite apposito modulo che si trova nella sezione "Chiedi al Bibliotecario" sul sito sba.uniurb.it.

Per i servizi bibliotecari (ad esempio, informazioni bibliografiche, prestito, prestito interbibliotecario, supporto alle ricerche bibliografiche) è necessario inviare le richieste tramite apposito ticket dalla sezione "Chiedi al Bibliotecario" sul sito sba.uniurb.it.

Informazioni sugli orari e singole strutture si trovano sulla pagina "Biblioteche" del sito sba.uniurb.it.

All’interno delle Biblioteche l’utente è tenuto ad indossare la mascherina e a tenere un distanziamento minimo di 1 metro dagli altri utenti. Non è consentita la consultazione libera dei volumi a scaffale, ma occorrerà rivolgersi sempre al Personale addetto.


Le cinque regole per il rientro nelle aule universitarie in sicurezza

  1. Se hai sintomi di infezioni respiratorie acute (febbre, tosse, raffreddore), non venire all’università. All’ingresso dell’università non è necessaria la rilevazione della temperatura corporea. Pertanto, si rimanda alla responsabilità individuale rispetto al proprio stato di salute.
  2. Quando sei negli spazi comuni universitari (aule, laboratori, spazi comuni, ecc.) indossa sempre una mascherina per la protezione del naso e della bocca.
  3. Segui le indicazioni riportate sulla cartellonistica.
  4. Nelle aule siediti solo nelle sedute permesse (saranno evidenziate da appositi segnali), evita gli assembramenti (soprattutto in entrata e uscita) e il contatto fisico.
  5. Lava frequentemente le mani o usa gli appositi dispenser di soluzioni igienizzanti per tenerle pulite; evita di toccarti il viso e la mascherina.

Numero Verde Coronavirus: 800936677, numero verde della Regione Marche attivo dalle ore 8 alle ore 20, per avere informazioni sull'emergenza Coronavirus e sui comportamenti da tenere.


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2020 © Tutti i diritti sono riservati

Top