Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


LINGUA FRANCESE I-II

A.A. CFU
2009/2010 10
Docente Email Ricevimento studenti
Antonino Comune Come da calendario affisso all'albo dell'Istuto di Lingue

Assegnato al Corso di Studio

Lingue per scuole, spettacoli e libri (LM-37)
Curriculum: Una lingua: testi e contesti e curriculum Linguistica e didattica delle lingue
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Le cours propose aux étudiants une acquisition avancée de modèles textuels afin de les conduire à une pleine connaissance, à une évaluation des textes et à leur traduction. La compétence d'un bon traducteur ne peut se passer d'une très bonne prépara-tion grammaticale, linguistique et culturelle liée à l'herméneuti-que du texte. Cette compétence se traduit dans la compréhen-sion et dans la production de différents types de textes et se divise en quelques étapes tel que la lecture, la perception du registre linguistique et sémantique du discours, le repérage du contexte, ce que 'dit' le texte, ce que 'fait' le texte.  Dans ce sillon de possibilités on portera notre attention sur ce que le texte ne dit pas ou sur l'absence de la parole. Peut-on écouter le silence? Une question pareille peut sembler une provocation mais elle ne l’est pas. Notre parcours parmi les deux textes, l'un théatral l'autre narratif, cherchera de mettre en évidence des réflexions qui pourront devenir des réponses. Nos réflexions linguistiques et textuelles seront centrées sur les ambiguités des mots et nous essayerons de toucher le noeud des articulations et les plurielles facettes du silence. Les phases de notre approche seront l’écoute, la participation, la tolérance, la sincérité de toute réponse.

Programma

Nous amorcerons des réflexions sur le "sens" et la "valeur" du silence en arretant notre lecture sur un texte théatral de Camus, Le Malentendu, et sur un texte narratif de Vercors, Le silence de la mer.De plus, nous fournirons les instruments nécessaires pour augmenter les connnaissances théoriques et améliorer la compétence dans les pratiques traductives.

Eventuali Propedeuticità

Aver sostenuto l'esame completo dell'annualità precedente.

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Seminari e lezioni frontali; esercitazioni finalizzate alle prove d’esame.

Obblighi

Si raccomanda la frequenza alle esercitazioni perché saper scrivere e valutare, redarre un testo critico, oltre che una delle prove d’esame, diventa un momento di verifica e di perfezionamento delle competenze acquisite. Sono da considerarsi particolarmente significative e complementari al corso istituzionale le riflessioni grammaticali e le esercitazioni svolte dalle dott.ssa Annarita Rossi. Queste ore che saranno dedicate allo sviluppo delle competenze linguistiche sono anche un validissimo aiuto sia alla preparazione alle prove d’esame previste, sia ad una più compiuta e proficua ricezione del corso istituzionale.

Testi di studio

Oltre ai testi di A. Camus, Le Malentendu, Paris, Gallimard coll. folio, u.e. e J. Bruller (Vercors), Le silence de la mer, Paris, Editions de Minuit u.e., gli studenti debbono conoscere; Podeur J., La pratica della traduzione, Liguori Ed., Napoli, u.e.e Gicquel B., L’explication de textes et la dissertation, puf coll. Que sais-je? Paris 1999.

Modalità di
accertamento

Esame scritto e orale secondo le modalità previste dalla Facoltà e riportate nella parte generale di questo Vademecum. 

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Testi di studio

Gli studenti non frequentanti oltre ai testi in programma debbono conoscere; Oustinoff M., La traduction, puf coll. Que sais-je? Paris 2003 e U. Eco, Dire quasi la stessa cosa, Bompiani, Milano 2003 (pp, 83-91; pp. 197-251). Per le indicazioni bibliografiche relative alle esercitazioni linguistiche, vedi parte apposita nel presente Vademecum.

Modalità di
accertamento

Esame scritto e orale secondo le modalità previste dalla Facoltà e riportate nella parte generale di questo Vademecum.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 09/07/2009


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2023 © Tutti i diritti sono riservati

Top