Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


DIRITTO PROCESSUALE PENALE EUROPEO
EUROPEAN CRIMINAL TRIAL LAW

A.A. CFU
2016/2017 9
Docente Email Ricevimento studenti
Maria Grazia Coppetta giorni di lezione orario 13.00-14-00
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese Francese Spagnolo
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Giurisprudenza (LMG/01)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

L'insegnamento si propone nella prima parte di fornire agli studenti la conoscenza delle fonti che disciplinano il sistema CEDU e il sistema dell'UE in materia processuale penale; nella seconda parte di analizzare i modelli europei di processo penale.

Programma

Argomenti del corso:

Le fonti della giustizia penale euroea: Sistema CEDU e UE

Principi generali del processo penale in Europa: il ruolo della Convenzione Europea dei diritti dell'uomo e della Corte Europea dei diritti dell'uomo. Valore delle prescrizioni normative e giurisprudenziali della Cedu nell'ordinamento interno - il ruolo dell'UE nella armonizzazione processuale e nella costruzione di principi generali europei - i principi: la presunzione di innocenza, il diritto di difesa, la parità delle armi - le libertà nel processo

I principi generali nella dinamica processuale:

a) Libertà personale e consegna

b) Ricerca e formazione della prova

c) Ne bis in idem sistemi di impugnazione in Europa

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

A) Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding) - Lo studente dovrà dimostrare di possedere adeguata conoscenza delle fonti e dell'assetto dell'ordinamento processuale penale europeo  e capacità di comprensione dei suoi principi, della congruità o meno con i principi costituzionali e con la loro traduzione nelle legislazioni interne dei Paesi dell'UE.

B) Conoscenza e capacità di comprensione applicate (applying knowledge and understanding) - Lo studente dovrà dimostrare di essere capace di applicare le conoscenze acquisite, formulando possibili soluzioni interpretative alle questioni controverse in materia di diritto processuale europeo.

C) Autonomia di giudizio (making judgements) - Lo studente dovrà dimostrare di essere in grado di integrare le conosce degli istituti di diritto processuale penale europeo con quelle degli istituti del nostro ordinamento processuale interno e con quello di altri Stati europei (es. Inghilterra. Francia, Germania) e di formulare giudizi critici sulla base di tale piattaforma interdisciplinare.

D) Abilità comunicative (communication skills) - Lo studente dovrà dimostrare di partecipare attivamente a seminari di studio, a lavori di gruppo e alle eventuali attività programmate nei laboratori di diritto vivente, dovrà altresì essere in grado di esporre in modo chiaro ed efficace sul piano argomentativo le conclusioni raggiunte, confrontandosi con i docenti e con i colleghi.

E) Capacità di apprendere (learning skills) - Lo studente dovrà dimostrare di aver sviluppato le capacità di apprendimento necessarie per proseguire lo studio dei lavori ancora in progress del procedimento penale europeo, in modo autonomo e di disporre degli strumenti che consentono di cogliere i principali aspetti evolutivi della materia processuale penale europea.   

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Il materiale didattico messo a disposizione dal docente è reperibile, assieme ad altre attività di supporto, all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali supportate da slide, seminari,  visite agli organismi europei

Testi di studio

Testi del corso:

R. E: KOSTORIS (a cura di) - Manuale di procedura penale europea, Milano, Giuffré, 2015 (nel corso delle lezioni saranno indicati gli argomenti da approfondire)

Modalità di
accertamento

Esame orale, considerata modalità di verifica maggiormente consona a vagliare le capacità linguistiche e le attitudini a stabilire collegamenti tra la disciplina processuale penale europea e quelle interna e internazionale

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Testi di studio

Testi consigliati:

R. E. KOSTORIS (a cura di), Manuale di procedura penale europea, Milano, Giuffré, 2015 (fino a pag. 430)

Modalità di
accertamento

Esame orale, considerata modalità di verifica maggiormente consona a vagliare le capacità linguistiche e le attitudini a stabilire collegamenti tra le discipline europea, interna, e internazionale.

Note

Per le connessioni di programma con la procedura penale interna v. sub insegnamento di "diritto processuale penale".

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 09/09/2016


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2022 © Tutti i diritti sono riservati

Top