Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


SOCIOLOGIA DEL DIRITTO
SOCIOLOGY OF LAW

Diritto, società, famiglie
LAW, SOCIETY, FAMILIES

A.A. CFU
2016/2017 6
Docente Email Ricevimento studenti
Guido Maggioni 11-12.30 giovedì; anche in altri giorni e orari, previo appuntamento da richiedere per posta elettronica
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese Francese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Sociologia e servizio sociale (L-39 / L-40)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Gli argomenti sviluppati nel corso sono rilevanti sia per il curriculum sociologico, che per quello di servizio sociale, in considerazione sia delle problematiche generali del rapporto diritto-società, sia in riferimento alla specifica analisi dell'evoluzione delle forme familiari.  Specificamente, il corso ha come obiettivo generale l’acquisizione di competenze nel campo della Sociologia del diritto, per come si configura nel quadro attuale dello studio critico della  legge e dei maggiori problemi che ne interessano l’applicazione e le funzioni.  In vista del raggiungimento di tale obiettivo, ci si propone di affrontare alcuni temi trattati tanto dalla sociologia, quanto dalla scienza giuridica: le norme, l'azione,  le istituzioni, i ruoli,  le opinioni.                                                                  
Il corso ha inoltre l'obiettivo formativo specifico di introdurre alla conoscenza e all'approfondimento dei rapporti tra famiglia e diritto nel contesto sociale avvalendosi dei contributi forniti dalla sociologia del diritto per l'analisi della regolazione giuridica delle famiglie nel contesto dell'evoluzione socio-economica e dei cambiamenti intervenuti nel corso della vita.     In questa prospettiva l'analisi metterà costantemente in relazione persistenze e cambiamenti nei fenomeni sociali riguardanti le famiglie e nella regolamentazione giuridica da cui sono interessate. Una particolare attenzione sarà riservata ai cambiamenti nella genitorialità ed ai rapporti tra genitori, cultura giuridica e saperi esperti. In tal modo, al termine del corso sarà possibile acquisire una adeguata comprensione dell'evoluzione dei rapporti familiari e genitoriali negli ultimi decenni, mettendoli in relazione con la regolazione giuridica delle famiglie.
 

Programma

Prima parte  
Appunti epistemologici di una disciplina di confine: la sociologia del diritto. Diritto e società ; premesse epistemologiche. Azione e promozione normativa . L'azione attraverso il diritto. La promozione normativa . Metodologia della ricerca socio-giuridica. Fatti socio-giuridici e metodologia quantitativa. La qualità nelle tecniche di ricerca: intervista, focus group, osservazione partecipante. Leggi dell'uomo e leggi della natura: l'ambiente e la risorsa informativa.  
Seconda parte 
1. Trasformazioni della famiglia e del diritto. Il modello di famiglia nella Costituzione. La stagione delle riforme.    L'interesse del minore come principio guida generale.  L'individualismo nelle relazioni familiari. L'espansione del controllo nei confronti delle famiglie con figli.  Le relazioni di coppia: la parità imperfetta.   Il conflitto coniugale e la sua regolazione. Le famiglie ricostituite. La centralità dei rapporti di filiazione. Genitorialità, cogenitorialità, plurigenitorialità. La regolazione delle famiglie nelle società multiculturali. Le famiglie di fatto.  
2. L’adeguatezza genitoriale: un percorso di ricerca . Genitorialità adeguata, tecnicizzazione della funzione genitoriale e ruolo degli esperti. Stili genitoriali tra passato e presente. La prospettiva autoritaria. La prospettiva antiautoritaria. Le pratiche del permissivismo. Genitorialità autorevole. La rappresentazione dell’adeguatezza genitoriale nella cultura giuridica e nella cultura degli esperti. Il parenting adeguato: il punto di vista degli operatori  e il punto di vista dei genitori La cultura del parenting e l’ideologia dell’intensive parenting. Distanza e vicinanza dalla cultura esperta. La qualità della relazione genitoriale. Il controllo disciplinare.  Verso una genitorialità efficace e competente
 

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Ci si attende che gli studenti possano acquisire:
1. conoscenze e capacità di comprensione: padronanza delle conoscenze di base relative all’attuale assetto epistemologico della disciplina sociologico-giuridica,  con particolare riferimento ai suoi elementi costitutivi (problemi e metodi) e ai rapporti le altre scienze sociali e quelle giuridiche 
 Gli studenti conseguiranno tali conoscenze di base: attraverso la partecipazione alle lezioni e lo studio analitico dei testi proposti dal docente e discussi in aula.
2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione:     Lo studente dovrà mostrare la comprensione dei concetti e delle teorie previsti dal corso; svilupppare approfondimenti, sia dal punto di vita teorico sia empirico.
 Da conseguire tramite discussioni in aula, confronto con il docente, studio dei testi.
3. Capacità di giudizio: riflessione critica sui temi, gli argomenti, gli autori, i testi presentati.
Questa capacità si matura nell'interazione in aula, con il docente e con i colleghi studenti, nella lettura di saggi, articoli, contributi scientifici.
4. Abilità comunicative: la capacità di comunicare le conoscenze acquisite in maniera chiara e corretta
Abilità da conseguire attraverso momenti di confronto in aula interagendo attivamente durante lezioni, laboratori, seminari, rispondendo a quesiti, facendo domande e anche tramite contributi scritti.  Questa abilità potrà svilupparsi particolarmente nella seconda parte del corso, dedicata al tema estremamente attuale del cambiamento del diritto e del cambiamento della società nelle materie che si riferiscono alle famiglie, 
5. Competenze di apprendimento: metodologie di analisi dei problemi, capacità di giudizio autonomo.                                                                                                      Capacità da acquisire soprattutto discutendo e argomentando con gli altri studenti e con il docente i temi del corso. La conoscenza dei materiali di studio presentati porterà ad acquisire una maggiore capacità di apprendimento ulteriore. Il docente nello svolgimento della didattica incoraggerà l'acquisizione di tale capacità, che sarà oggetto di valutazione  in sede d'esame
 

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dalla/dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni della/del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Tramite la piattaforma Moodle, saranno messi a disposizione degli studenti numerosi materiali, consistenti sia in  testi sia in immagini significative per consentire loro la contestualizzazione dei mutamenti sociali e giuridici che saranno trattati nel corso.
  
Il materiale didattico messo a disposizione dal docente è reperibile, assieme ad altre attività di supporto, all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it
 


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali. Utilizzo guidato dei materiali di lavoro inseriti dal docente nella piattaforma Moodle. Studio contestuale alla frequenza delle lezioni dei testi e dei materiali forniti in tutte le parti indicate;

Obblighi

Frequenza di almeno ¾ delle ore di lezione effettivamente impartite.

Testi di studio
  • Ferrari V., Prima lezione di sociologia del diritto, Laterza, Roma-Bari 2013
  • Pocar V. - Ronfani P., La famiglia e il diritto, Terza edizione riveduta, Laterza, Roma- Bari 2008  
  • Polini B. – Maggioni G.,   La genitorialità adeguata. Competenza ed efficacia nelle relazioni familiari, FrancoAngeli, Milano 2016 

Nel syllabus che sarà distribuito all’inizio del corso saranno indicati alcuni capitoli dei testi sopra elencati che per i frequentanti non saranno oggetto della verifica finale.

Modalità di
accertamento

L’accertamento avviene in modo individuale in occasione dei normali appelli d’esame ed è effettuato ad opera di una commissione presieduta dal docente titolare del modulo, con verifica orale.

Lo scopo di tale verifica è quello di accertare la conoscenza di base relativa all’attuale assetto epistemologico della disciplina, la padronanza delle problematiche che si riferiscono all'evoluzione del diritto di famiglia e delle persone nei suoi rapporti con il cambiamento sociale, la capacità di esaminare criticamente i mutamenti normativi e l'evoluzione della giurisprudenza ordinaria e costituzionale nel contesto sociale italiano ed europeo. 

 Gli studenti e le studentesse frequentanti potranno presentare su un argomento concordato con il docente una tesina scritta su uno degli argomenti affrontati nel corso, che sarà illustrata nel corso dell'esame e potrà concorrere positivamente alla valutazione complessiva qualora dimostri conoscenza degli argomenti e capacità di analisi. 

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Studio individuale del programma di esame in tutte le sue parti

Obblighi

Non richiesto. 

Testi di studio
  • Ferrari V., Prima lezione di sociologia del diritto, Laterza, Roma-Bari 2013
  • Pocar V. - Ronfani P., La famiglia e il diritto, Terza edizione riveduta, Laterza, Roma- Bari 2008  
  • Polini B. – Maggioni G.,   La genitorialità adeguata. Competenza ed efficacia nelle relazioni familiari, FrancoAngeli, Milano 2016 
Modalità di
accertamento

L’accertamento avviene in modo individuale in occasione dei normali appelli d’esame ed è effettuato ad opera di una commissione presieduta dal docente titolare del modulo, con verifica orale.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Note

The student can request to sit the final exam in English with an alternative bibliography in this language.

L'étudiant(e) peut passer l'examen final en français avec une bibliographie de remplacement dans cette langue.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 14/10/2016


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top