Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


ARCHEOLOGIA E STORIA DELL'ARTE GRECA E ROMANA I
ARCHAEOLOGY AND GREEK AND ROMAN HISTORY OF ART I

A.A. CFU
2019/2020 12
Docente Email Ricevimento studenti
Maria Elisa Micheli Martedì 15.00-16.00; mercoledì 11.00.-12.00

Assegnato al Corso di Studio

Scienze Umanistiche. Discipline Letterarie, Artistiche e Filosofiche (L-10)
Curriculum: ARCHEOLOGICO E FILOLOGICO-LETTERARIO CLASSICO
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso intende offrire un quadro generale di riferimento sulla cultura artistica e materiale greca e romana.

Particolare attenzione verrà rivolta ai principali complessi monumentali ed alle più significative produzioni del mondo greco e romano dall’età geometrica agli inizi del IV sec.d.C.

Attraverso una campionatura di contesti e produzioni verranno presentati e discussi, in riferimento a specifiche aree geo-culturali, i concetti di cronologia assoluta e di cronologia relativa; di sistema socio-culturale; di network socio-economico; di linguaggio artistico, con i suoi codici stilistici e formali.

Programma

Il corso si svolgerà nel II semestre e sarà articolato in due sezioni:

A (Introduzione all’archeologia e storia dell'arte greca);

B (Introduzione all’archeologia e storia dell'arte romana).  

Le lezioni si svolgeranno nei giorni di lunedì, martedì e mercoledì con il seguente orario: lunedì 17.00-19.00; martedì 17.00-19.00; mercoledì 9.00-11.00.  Eventuali cambiamenti saranno tempestivamente comunicati.    

A)  L’introduzione all’archeologia e storia dell’arte greca avverrà attraverso la presentazione delle produzioni artistiche e dei principali complessi monumentali dall’età geometrica all’ellenismo, collegati di volta in volta ai diversi contesti geo-culturali.

Caso di studio: Produzioni suntuarie di età ellenistica.

B)  L’introduzione all’archeologia e storia dell’arte romana avverrà attraverso la presentazione delle produzioni artistiche e dei principali complessi monumentali dall’età repubblicana a Costantino, con specifico riferimento a Roma ed al territorio italico.  

Caso di studio: I sarcofagi.

Eventuali Propedeuticità

E' auspicabile una discreta conoscenza della storia greca e romana.

Nell’ambito del corso sono previste lezioni a tema da parte di docenti esterni.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Il candidato dovrà dimostrare attraverso un colloquio di avere appreso ed elaborato i presupposti metodologici della disciplina.

Dovrà dimostrare di applicarli in autonomia e di essere in grado, quindi, di riconoscere  contesti e materiali presentati nelle lezioni tanto in ambito greco quanto romano.

Contesti e materiali dovranno essere correttamente inquadrati  nel periodo storico e culturale di pertinenza attraverso l'uso appropriato del linguaggio tecnico di settore.

Il candidato dovrà quindi argomentare le scelte interpretative proposte, esprimendone con chiarezza i contenuti. 

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Archeologia della produzione: ciclo di lezioni sulla produzione vetraria del mondo antico. 

Il materiale didattico e le comunicazioni specifiche del docente saranno reperibili, assieme ad altre attività di supporto, all'interno della piattaforma Moodle.


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali con proiezione dei monumenti trattati. Alla fine del corso le immagini saranno a disposizione degli studenti.

Obblighi

Gli studenti frequentanti sono tenuti, alla fine di ogni sezione del corso, ad elaborare -in aula e sotto la guida del docente- una scheda su un monumento commentato durante le lezioni. 

Testi di studio

A. Giuliano, Storia dell’arte greca, Carocci editore

R. Bianchi Bandinelli, Roma. L’arte romana nel centro del potere, BUR               

Modalità di
accertamento

Esame orale. Il candidato dovrà dimostrare di muoversi con scioltezza nel riconoscimento di monumenti e materiali commentati nel corso delle lezioni, spaziando dalle produzioni greche di età geometrica fino a quelle di età romana degli inizi del IV sec.d.C.

Dovrà saper usare appropriatamente il linguaggio tecnico di riferimento ed inquadrare contesti e produzioni nel periodo corrispondente.

L’accertamento prevede, quindi, che il candidato sappia individuare oggetti e contesti attraverso le immagini e, partendo da quelle, che riesca a presentare le coordinate dell’epoca della loro produzione, riportandole al giusto ambito temporale, geografico e culturale. 

Saranno valutate eccellenti le prove che dimostreranno il possesso da parte dello studente di capacità critiche; di sicuro orientamento  nella disciplina, istituendo anche collegamenti;  dell’uso appropriato del lessico specialistico.

Saranno valutate discrete le prove che dimostreranno il possesso da parte dello studente di una conoscenza più che basica dei contenuti, sostenuta da capacità critica e di orientamento con il ricorso al linguaggio e al lessico tecnico della disciplina.

Saranno valutate sufficienti le prove che dimostreranno il raggiungimento da parte dello studente di un bagaglio di conoscenze minime relativamente ai fondamenti della disciplina, pur in presenza di lacune formative, e l’uso di un linguaggio non del tutto appropriato.

Saranno valutate negativamente le prove che evidenzieranno difficoltà di orientamento dello studente rispetto ai temi affrontati nei testi d'esame, lacune formative gravi rispetto ai principi fondativi della disciplina e il mancato uso del lessico tecnico.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Gli studenti non frequentanti sono invitati a contattare il docente per verificare la corretta rispondenza delle informazioni relative ai testi di studio.

Obblighi

E' auspicabile una discreta conoscenza della storia greca e romana.

Testi di studio

Gli studenti non frequentanti sono tenuti alla lettura di

R. Bianchi Bandinelli, Introduzione all’archeologia classica, Laterza;

A. Giuliano, Storia dell’arte greca, Carocci editore;

R. Bianchi Bandinelli, Roma. L’arte romana nel centro del potere, BUR  

Modalità di
accertamento

Esame orale. Il candidato dovrà dimostrare di muoversi con scioltezza nel riconoscimento di monumenti e materiali trattati nei testi di studio, spaziando dalle produzioni greche di età geometrica fino a quelle di età romana degli inizi del IV sec.d.C. Dovrà saper usare appropriatamente il linguaggio tecnico di riferimento ed inquadrare contesti e produzioni nel periodo corrispondente. L’accertamento prevede, quindi, che il candidato sappia individuare oggetti e contesti attraverso le immagini e, partendo da quelle, che riesca a presentare le coordinate dell’epoca della loro produzione, riportandole al giusto ambito geografico e culturale.

Saranno valutate eccellenti le prove che dimostreranno il possesso da parte dello studente di capacità critiche; di sicuro orientamento  nella disciplina, istituendo anche collegamenti;  dell’uso appropriato del lessico specialistico.

Saranno valutate discrete le prove che dimostreranno il possesso da parte dello studente di una conoscenza più che basica dei contenuti, sostenuta da capacità critica e di orientamento con il ricorso al linguaggio e al lessico tecnico della disciplina.

Saranno valutate sufficienti le prove che dimostreranno il raggiungimento da parte dello studente di un bagaglio di conoscenze minime relativamente ai fondamenti della disciplina, pur in presenza di lacune formative, e l’uso di un linguaggio non del tutto appropriato.

Saranno valutate negativamente le prove che evidenzieranno difficoltà di orientamento dello studente rispetto ai temi affrontati nei testi d'esame, lacune formative gravi rispetto ai principi fondativi della disciplina e il mancato uso del lessico tecnico.

Note

Tutti i testi di studio sono a disposizione nella Biblioteca di Archeologia.

Il docente riceve nel suo studio situato a Palazzo Albani, via del Balestriere 2 (61019 Urbino PU).

Tel. portineria: 0722 303760

Tel. diretto: 0722 303765

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 23/09/19


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

Numero Verde

800 46 24 46

Richiesta informazioni

informazioni@uniurb.it

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Performance della pagina

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2020 © Tutti i diritti sono riservati

Top