Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


DIRITTO DELLA SICUREZZA ALIMENTARE
FOOD SECURITY LAW

A.A. CFU
2020/2021 6
Docente Email Ricevimento studenti
Angelo Marinaccio nei 30 minuti prima delle lezioni e nei 60 minuti successivi alla lezione stessa. È inoltre possibile concordare ricevimenti in sede o mediante comunicazione via mail

Assegnato al Corso di Studio

Giurisprudenza (LMG/01)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Consentire allo studente di acquisire una sufficiente conoscenza, anche critica e problematica, fra diritto interno, diritto dell’unione europea e trattati internazionali con riguardo al diritto alimentare.

Programma

I prodotti alimentari fra diritto interno, diritto dell’unione europea e trattati internazionali multilaterali; principi del diritto alimentare; il mercato dei prodotti agricoli e alimentari; i sistemi di qualità; produzione e commercializzazione dei prodotti alimentari; i controlli.

Eventuali Propedeuticità

Nessuna

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Conoscenza e comprensione (knowledge and understanding)
Lo studente che abbia sostenuto l'esame di Diritto della sicurezza alimentare ha:
- conoscenza e capacità di comprensione dei settori giuridici di riferimento;
- conoscenza delle norme fondamentali del Diritto della sicurezza alimentare, così come emergono nell'ordinamento nazionale e comunitario;
- capacità di comprendere finalità, contesti e conseguenze delle scelte legislative ispirate alla sicurezza alimentare;
- capacità di comprendere pronunce giurisprudenziali relative al diritto alimentare.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding)
Lo studente che abbia sostenuto l'esame di Diritto della sicurezza alimentare ha:
- la capacità di interpretare ed applicare le norme nazionali e comunitarie;

- la capacità di ricerca su base cartacea e tramite banche dati al fine di approfondire argomenti di interesse giuridico.

L'acquisizione dei suddetti requisiti sarà verificata tramite le seguenti modalità: esercitazioni su casi giurisprudenziali; prove intermedie ed esami finali delle singole parti del corso.

Autonomia di giudizio (making judgements)

Lo studente che abbia sostenuto l'esame di Diritto della sicurezza alimentare dovrebbe avere la capacità di applicare le norme di riferimento a casi concreti alla luce anche delle continue innovazioni che il diritto alimentare sta conoscendo.

Abilità comunicative (communication skills)

Lo studente che abbia sostenuto l'esame di Diritto della sicurezza alimentare dovrebbe avere:

capacità di affrontare e risolvere le problematiche giuridiche sottese al diritto alimentare secondo percorsi logico giuridici coerenti e compatibili con il sistema di riferimento.

Capacità di apprendimento (learning skills)

Lo studente che abbia sostenuto l'esame di Diritto della sicurezza alimentare dovrebbe avere:

acquisito la metodologia giuridica per affrontare le nuove problematiche che le evoluzioni sociali e normative pongono quotidianamente al giurista.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Seminari ed esercitazioni su casi pratici


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali; esercitazioni su casistica giurisprudenziale; attività seminariali.

Obblighi

Utilizzazione e approfondimento della legislazione nazionale e comunitaria di riferimento.

Testi di studio

Fra i manuali in commercio si consiglia l'adozione del testo di Luigi Costato, Paolo Borghi, Sebastiano Rizzioli, Valeria Paganizza e Laura Salvi, Compendio di diritto alimentare, Cedam, Milano, ul. ed.

Modalità di
accertamento

Prove di esame svolte mediante colloquio orale. Tale modalità consente di meglio cogliere ed apprezzare la puntualità delle modalità espositive, le capacità valutative e critiche oltre che le capacità deduttive ed induttive e soprattutto di apprezzare e valutare le capacità argomentative delle soluzioni prospettate.

Esame orale.

I risultati di apprendimento attesi saranno valutati mediante la formulazione di tre o più domande. I criteri di valutazione e i punteggi sono determinati secondo la seguente scala:

·  meno di 18/30 - livello insufficiente: il candidato non raggiunge nessuno dei risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;

·  18-20/30 - livello sufficiente: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;

·  21-23/30 - livello pienamente sufficiente: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione” e “conoscenza e capacità di comprensione applicate”;

·  24-26/30 - livello buono: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate” e “autonomia di giudizio”;

·  27-29/30 - livello molto buono: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio” e “abilità comunicative”;

-        30-30 e lode - livello eccellente: il candidato raggiunge pienamente i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio”; “abilità comunicative” e “capacità di apprendere”.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Utilizzazione e approfondimento della legislazione nazionale e comunitaria di riferimento.

Obblighi

//

Testi di studio

Fra i manuali in commercio si consiglia l'adozione del testo di Luigi Costato, Paolo Borghi, Sebastiano Rizzioli, Valeria Paganizza e Laura Salvi, Compendio di diritto alimentare, Cedam, Milano, ul. ed.

Modalità di
accertamento

Prove di esame svolte mediante colloquio orale. Tale modalità consente di meglio cogliere ed apprezzare la puntualità delle modalità espositive, le capacità valutative e critiche oltre che le capacità deduttive ed induttive e soprattutto di apprezzare e valutare le capacità argomentative delle soluzioni prospettate.

Esame orale.

I risultati di apprendimento attesi saranno valutati mediante la formulazione di tre o più domande. I criteri di valutazione e i punteggi sono determinati secondo la seguente scala:

·  meno di 18/30 - livello insufficiente: il candidato non raggiunge nessuno dei risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;

·  18-20/30 - livello sufficiente: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;

·  21-23/30 - livello pienamente sufficiente: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione” e “conoscenza e capacità di comprensione applicate”;

·  24-26/30 - livello buono: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate” e “autonomia di giudizio”;

·  27-29/30 - livello molto buono: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio” e “abilità comunicative”;

-        30-30 e lode - livello eccellente: il candidato raggiunge pienamente i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio”; “abilità comunicative” e “capacità di apprendere”.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 31/08/2020


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2022 © Tutti i diritti sono riservati

Top