Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


LABORATORIO DI BIOTECNOLOGIE I
LABORATORY OF BIOTECHNOLOGY I

A.A. CFU
2022/2023 8
Docente Email Ricevimento studenti
Achille Cappiello Tramite appuntamento per email
Didattica in lingue straniere
Insegnamento parzialmente in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta parzialmente in lingua italiana e parzialmente in lingua straniera. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Biotecnologie (L-2)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

L'insegnamento ha lo scopo di stimolare nello studente un atteggiamento di attenzione nei confronti del fenomeno chimico e di fornire le conoscenze minime necessarie per operare con sicurezza in un laboratorio. Infatti nella prima parte del corso verranno sviluppati alcuni argomenti, di interesse nella pratica di laboratorio, che solitamente non possono ricevere la dovuta attenzione negli altri insegnamenti teorici di chimica del corso di laurea. Si è dato spazio all'utilizzo delle attrezzature e alle principali operazioni di laboratorio, quali tecniche analitiche classiche e strumentali. Attraverso una serie di esercitazioni pratiche sarà insegnato agli studenti a condurre semplici esperimenti con le più comuni tecniche utilizzate in un laboratorio chimico e ad analizzare ed interpretare i risultati. Ad ogni studente sarà consegnato il protocollo dell'esercitazione. La discussione dell'esperimento sarà riportata nel quaderno di laboratorio, che verrà corretto dal docente alla fine di ogni esercitazione per valutare il corretto apprendimento. Sono previste lezioni frontali e di laboratorio.

Programma

Il corso si articola in lezioni teoriche ed esperienze pratiche.

1. Norme di sicurezza nel laboratorio di chimica:

a) Norme generali.

2. Strumentazioni di uso comune in laboratorio:

a) Bilancia tecnica e analitica; b) vetreria; c) vortex; piastre agitanti e riscaldanti; centrifughe, ecc.

3. Concetto di misura:

a) Concetti di precisione ed accuratezza; b) deviazione standard; c) analisi qualitativa e quantitativa; d) validazione della misura; e) analisi targeted e non-targeted.

4. Misure di peso e di volume:

a) Uso delle bilance; b) misure di volume mediante pipette di vetro e automatiche.

5. Le soluzioni:

a) Concetto di soluzione; b) concentrazione delle soluzioni; c) soluzione concentrata e procedure di diluizione; d) preparazione di alcune soluzioni.

6. Procedure di calibrazione.

a) Standard esterno; b) standard interno; c) aggiunte standard;

7. Preparazione del campione:

a) Teoria e pratica del campionamento. Natura dei campioni complessi; b) Preparazione del campione: aspetti teorici e problematiche pratiche nel trattamento dei campioni reali e loro conservazione; c) tecniche di estrazione in fase liquida; d) tecniche di estrazione in fase solida; e) tecniche di estrazione basate su membrane; f) tecniche rapide e miniaturizzate (MEPS, DLLME); g) metodi innovativi di preparazione del campione: Solid Phase Micro Extraction, QuEChERS, Stir Bar Sorptive Extraction, campionatori passivi.

8. Introduzione alle tecniche spettroscopiche:

a) onde elettromagnetiche; b) natura della luce; c) assorbimento ed emissione; d) fluorescenza e fosforescenza; e) principi di spettrofotometria.

9. Principi di cromatografia:

a) Introduzione alla cromatografia; b) cromatografia in colonna; c) cromatogramma e parametri cromatografici; d) cromatografia liquida ad alte prestazioni (HPLC).

Eventuali Propedeuticità

Si consiglia di  sostenere l'esame di Chimica Generale.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

In rapporto alla disciplina lo studente dovrà mostrare:

 D1 Conoscenza e capacità di comprensione

Lo studente dovrà dimostrare il possesso di una solida preparazione delle conoscenze dei fondamenti di chimica generale relative al concetto di mole, concentrazione, unità di misura delle concentrazioni, soluzioni, pH e solubilità. Dovrà mostrare la comprensione dei concetti e della teoria della chimica di base con particolare riferimento agli equilibri in soluzione.

 D2 Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Lo studente dovrà mostrare la capacità di utilizzare, teoricamente e praticamente, le conoscenze acqusite durante il corso di chimica generale e durante le lezioni frontali del corso di Laboratorio 1 (per un totale di 28 ore) in tutte le attività laboratoriali, mostrando la capacità di fare collegamenti tra i diversi argomenti e applicare tali conoscenze  per elaborare i dati  e risolvere i quesiti.Tali capacità saranno verificate durante il corso con la stesura delle relazioni relative a ciascuna esercitazione, da inserire nel quaderno di laboratorio.

Durante le attività laboratoriali ( per un totale di 28 ore a turno) il docente sarà supportato dal tutor di laboratorio e da un docente con contratto integrativo.

D3 Autonomia di giudizio

Lo studente dovrà dimostrare di saper esaminare e argomentare criticamente le informazioni contenute nel protocollo  per portare a termine in modo corretto l'esercitazione di laboratorio.Tutto questo gli consentirà di sviluppare l'attitudine al problem solving che sarà verificata ,sia attraverso la stesura della relazione, relativa all'esercitazione, sul  quaderno di laboratorio, che attraverso domande mirate di tipo applicativo in sede di prova orale..

D4 Abilità comunicative

Lo studente dovrà mostrare il possesso della capacità di comunicare le conoscenze acquisite ai propri colleghi e docenti utilizzando il linguaggio specifico della disciplina. Queste abilità verranno verificate nel corso della prova orale.

D5 Capacità di apprendimento

Lo studente dovrà mostrare il possesso della capacità di apprendimento, utile per l'approfondimento  continuo delle conoscenze della chimica di base, utilizzando correttamente il materiale di studio fornito dal docente, i libri di testo consigliati e il materiale di approfondimento che si potrà procurare autonomamente.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dalla/dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni della/del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezioni frontali propedeutiche ed esercitazioni pratiche in laboratorio.

Obblighi

Gli studenti sono obbligati a frequentare almeno i 2/3 delle lezioni e a compilare, sul quaderno di laboratorio, alla fine di ogni esercitazione, l'attività di laboratorio svolta con i relativi calcoli e commenti.

Testi di studio

Il materiale didattico  sarà fornito dalla docente durante il corso ed è reperibile, assieme ad altre attività di supporto, all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it
Per ulteriori approfondimenti si consiglia:

Daniel C. Harris - Chimica Analitica Quantitativa - edizione 2017 - Zanichelli, Cozzi, Protti, Ruaro - Elementi di analisi chimica strumentale - Seconda edizione - Zanichelli, Holler, Skoog, Crouch - Chimica analitica strumentale - Seconda edizione - EdiSE

Modalità di
accertamento

Esame scritto con un totale di 6 esercizi e domande aperte su argomenti diversi di tutto il programma svolto. È previsto un tempo massimo per lo svolgimento dell'esame e un prestampato con uno spazio per le 6 risposte. La valutazione è complessiva e tiene conto di diversi aspetti compreso il numero di risposte corrette e della loro qualità. Esame scritto con domande aperte.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Lezioni frontali propedeutiche ed esercitazioni pratiche in laboratorio.

Obblighi

Gli studenti sono obbligati a frequentare almeno i 2/3 delle lezioni e a compilare, sul quaderno di laboratorio, alla fine di ogni esercitazione, l'attività di laboratorio svolta con i relativi calcoli e commenti.

Testi di studio

Il materiale didattico  sarà fornito dalla docente durante il corso ed è reperibile, assieme ad altre attività di supporto, all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it
Per ulteriori approfondimenti si consiglia:

Daniel C. Harris - Chimica Analitica Quantitativa - edizione 2017 - Zanichelli, Cozzi, Protti, Ruaro - Elementi di analisi chimica strumentale - Seconda edizione - Zanichelli, Holler, Skoog, Crouch - Chimica analitica strumentale - Seconda edizione - EdiSE

Modalità di
accertamento

Esame scritto con un totale di 6 esercizi e domande aperte su argomenti diversi di tutto il programma svolto. È previsto un tempo massimo per lo svolgimento dell'esame e un prestampato con uno spazio per le 6 risposte. La valutazione è complessiva e tiene conto di diversi aspetti compreso il numero di risposte corrette e della loro qualità. Esame scritto con domande aperte.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 31/08/2022


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top