Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


DIRITTO COMMERCIALE
COMMERCIAL LAW

A.A. CFU
2022/2023 8
Docente Email Ricevimento studenti
Umberto Michele Carbonara Si riceve il martedì (ore 11-12) su appuntamento all'indirizzo e-mail: umbertomichele.carbonara@gmail.com
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Economia e Management (L-18 / L-33)
Curriculum: Economia e Management
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il Corso si propone di fornire agli studenti i concetti teorici fondamentali e le conoscenze istituzionali e generali della disciplina dell'impresa, individuale e collettiva, e della sua crisi, nonché dei mercati e degli scambi commerciali. 

In particolare, il corso si propone di trasmettere agli studenti i concetti e le basi teoriche necessarie per la comprensione:

  • dei settori giuridici ed economici di base, con particolare riferimento all'attività dell'impresa commerciale privata, sia in forma individuale che associata;

  • delle norme e dei sistemi nazionali ed eurounitari riguardanti l'attività economica ed imprenditoriale, della disciplina giuridica del funzionamento dei mercati e delle norme che disciplinano l'attività degli attori economici, individuali e collettivi;

  • delle finalità e degli effetti delle politiche del diritto e delle politiche economiche con particolare riferimento all'attività delle imprese commerciali private.

Programma

1.1 Introduzione
2.1 L'imprenditore
2.2 Le categorie di imprenditori
a) Imprenditore agricolo e imprenditore commerciale
b) Piccolo imprenditore. Impresa familiare
c) Impresa collettiva. Impresa pubblica
2.3 L'acquisto della qualità di imprenditore
a) L'imputazione dell'attività di impresa
b) Inizio e fine dell'impresa
c) Capacità e impresa
2.4 Lo statuto dell'imprenditore commerciale
a) La pubblicità legale
b) Le scritture contabili
c) La rappresentanza commerciale
2.5 L'azienda
2.6 I consorzi fra imprenditori

Parte II
1.1 Le società
a) La nozione di società
b) I tipi di società
1.2 La società semplice. La società in nome collettivo
1.3 La società in accomandita semplice
1.4 La società per azioni
a) La costituzione
b) I conferimenti
1.5 Le azioni ed altri strumenti finanziari
1.6 Le partecipazioni rilevanti
1.7 Gli organi sociali
a) L'assemblea
b) Gli amministratori e i sistemi di amministrazione: tradizionale, dualistico, monistico
c) Il collegio sindacale e l'organo di controllo contabile
1.8 I controlli esterni
1.9 Il bilancio
1.10 Le modificazioni dell'atto costitutivo
1.11 Le obbligazioni
1.12 I diritti individuali del socio
1.13 I gruppi di società
1.14 La società in accomandita per azioni
1.15 La società a responsabilità limitata
1.16 Lo scioglimento delle società di capitali
1.17 Trasformazione. Fusione e scissione
1.18 La società cooperativa

2.1 La crisi dell'impresa e le procedure concorsuali

Eventuali Propedeuticità

Per sostenere l'esame di Diritto Commerciale, lo studente deve rispettare le propedeuticità generali: in particolare, per sostenere gli esami degli anni successivi al primo deve aver acquisito almeno trenta crediti relativi a materie del primo anno.

Inoltre, nell'ambito delle propedeuticità previste per i diversi settori disciplinari presenti nel Corso di Laurea, non si può sostenere l'esame di Diritto Commerciale senza aver sostenuto l'esame di Istituzioni di Diritto Privato.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Il Corso è diretto a fornire agli studenti le conoscenze giuridiche istituzionali relative alle attività economiche imprenditoriali in tutte le loro forme, individuali e collettive, e agli atti giuridici d'impresa; tali conoscenze porranno gli studenti in grado di comprendere meglio i profondi mutamenti in atto nella società moderna, la genesi e l'evoluzione dei profili regolamentari, normativi e contrattuali, della complessa e varia fenomenologia economica derivante dall'esercizio di attività imprenditoriali, acquisendo autonomia di giudizio e abilità comunicative sia in ipotesi di inserimento in tessuti aziendali, sia in vista dello svolgimento di attività professionali.

  • Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding): alla fine del corso gli studenti devono aver acquisito la conoscenza e la capacità di comprensione relative alle norme giuridiche nazionali che disciplinano lo svolgimento dell'attività imprenditoriale, sia con riferimento all'impresa individuale che societaria, rispetto anche alle ricadute di tali normative in termini di politiche del diritto e di politiche economiche. Le modalità di lavoro didattico con cui tali risultati saranno conseguiti consisteranno in lezioni frontali e seminari di approfondimento.

  • Conoscenza e capacità di comprensione applicate (applying knowledge and understanding): gli studenti devono essere in grado di applicare in modo appropriato e flessibile le conoscenze acquisite al fine di interpretare ed applicare le norme in materia di svolgimento dell'attività impreditoriale proprie dell’ordinamento giuridico nazionale, con opportuni riferimenti anche agli ordinamenti eurounitario ed internazionale, unitamente alla capacità di comprendere il funzionamento dei mercati ed il comportamento degli agenti che in essi operano, nonché di mettere in relazione il sistema delle norme con il funzionamento dei sistemi economici. Essi dovranno acquisire anche la capacità di reperire, anche tramite banche dati, comprendere e utilizzare le fonti del diritto e la giurisprudenza. Le modalità di lavoro didattico con cui tali risultati saranno conseguiti consisteranno in lezioni frontali e seminari di approfondimento.

  • Autonomia di giudizio (making judgments): gli studenti devono avere la capacità di collegare in schemi integrati e unitari le conoscenze acquisite durante il corso e di confrontarsi con problematiche complesse in modo autonomo e con una propria capacità di giudizio. In particolar modo, tale autonomia di giudizio dovrà esprimersi attraverso l'acquisizione di capacità interpretativa, di analisi casistica e di qualificazione del rapporto tra fatti di realtà e fattispecie legale. Le modalità di lavoro didattico con cui tali risultati saranno conseguiti consisteranno in lezioni frontali e seminari di approfondimento.

  • Abilità comunicative (communicative skills): gli studenti devono acquisire una capacità di comunicazione chiara ed efficace, grazie ad una buona padronanza del linguaggio tecnico-giuridico relativo ai temi trattati durante il corso. In particolare, dovranno acquisire capacità di descrivere ed approfondire i problemi giuridici nel rapporto sia con operatori e soggetti professionali, sia con potenziali clienti o soggetti comunque interessati. Dovranno inoltre possedere capacità di illustrare i percorsi logico-giuridici, interpretativi e argomentativi, che portano alla soluzione dei problemi teorici ed applicativi posti, nonché capacità di convincimento e di esposizione delle argomentazioni. Le modalità di lavoro didattico con cui tali risultati saranno conseguiti consisteranno in lezioni frontali e seminari di approfondimento.

  • Capacità di apprendere (learning skills): gli studenti devono aver sviluppato buone capacità di apprendimento, che consentano loro di approfondire le conoscenze acquisite durante il corso affrontando percorsi successivi di studio e di acquisire nuove conoscenze, competenze e abilità attraverso esperienze professionali e lavorative. In particolar modo, dovranno acquisire capacità e strumenti di base per l'aggiornamento costante delle proprie competenze; capacità di comprendere la complessità dei fenomeni giuridici; capacità di seguire autonomamente l'evoluzione del diritto e di approfondirlo. Le modalità di lavoro didattico con cui tali risultati saranno conseguiti consisteranno in lezioni frontali e seminari di approfondimento.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Attività di Supporto

Saranno previsti seminari di approfondimento, dedicati a temi di diritto societario e di diritto della crisi d'impresa, che si svolgeranno durante il corso. Le relative comunicazioni e il materiale didattico predisposto dai docenti che terranno i seminari (ad esempio, diapositive, dispense, testi normativi) saranno reperibili all'interno della Piattaforma Moodle per il Blended Learning.


Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Il corso prevede l'utilizzo della modalità didattica delle lezioni frontali in presenza, con particolare attenzione al quadro generale e ai profili operativi dell'attività di impresa, nonché alla disciplina societaria in tutte le sue forme. Durante le lezioni il docente procederà alla spiegazione dei vari istituti e della relativa disciplina, al fine di fornire agli studenti una conoscenza teorica della materia e del relativo linguaggio tecnico-giuridico. Inoltre, il docente potrà illustrare e discutere insieme alla classe casi e orientamenti giurisprudenziali, al fine di stimolare la capacità degli studenti di procedere alla soluzione di casi concreti e di sviluppare la loro capacità interpretativa e argomentativa in ambito giuridico.

Didattica innovativa
Testi di studio

G.F. CAMPOBASSO, Manuale di Diritto Commerciale, UTET, Settima Edizione a cura di M. Campobasso, 2017 (o ultima edizione disponibile), con esclusione dei seguenti capitoli: VI (I segni distintivi), VII (Opere dell'ingegno. Invenzioni industriali), XXXVI (L'intermediazione mobiliare), XLIX (Le procedure concorsuali delle crisi da sovraindebitamento).

N.B. È indispensabile affiancare allo studio del manuale la consultazione del Codice Civile (e delle principali leggi complementari rilaventi in materia) in una versione aggiornata.

I testi di studio consigliati sono i medesimi per gli studenti frequentanti e non frequentanti.

Modalità di
accertamento

Per tutti gli studenti, frequentanti e non frequentanti, l'esame di Diritto Commerciale si compone di una prova scritta e di una prova orale, entrambe obbligatorie, sostenute nel medesimo giorno o, comunque, nel medesimo Appello (l’orale non è differibile ad Appelli successivi).

L'esame scritto consiste in due domande a risposta aperta, dura complessivamente 40 minuti e si svolge contestualmente per tutti i presenti. La correzione degli elaborati avviene immediatamente dopo la conclusione della prova; quindi, dell'esito viene data lettura in aula.

La valutazione delle risposte date ad ogni domanda dello scritto può essere Insufficiente, Sufficiente, Discreto, Buono. Si è ammessi all’orale se si raggiunge una valutazione di sufficienza nella risposta data ad almeno una domanda.

È importante leggere con attenzione il contenuto delle domande e rispondere subito in modo specifico, senza preamboli introduttivi: si rischia altrimenti una valutazione di insufficienza, in quanto la risposta potrebbe essere fuori-tema. È importante, altresì, che la grafia (corsivo o stampatello, evitando di scrivere a matita) sia leggibile, altrimenti la risposta sarebbe valutata insufficiente perché non-giudicabile.

Tutte le domande che possono essere oggetto dell’esame, scritto e orale, sono riportate nella Piattaforma Moodle per il Blended Learning, ripartite in più file PDF, relativi ai differenti settori della disciplina che rientrano nel Programma indicato nel Vademecum on-line. In particolare, l’esame, nella prova scritta e nella prova orale, verte soltanto sui temi di "Impresa" e "Società" riportati nella Piattaforma Moodle per il Blended Learning nei file PDF corrispondenti.

Se il docente ritiene che le risposte date da singoli studenti ad entrambe le domande della prova scritta consentano già di valutare che vi sia una preparazione adeguata nella materia, può proporre a tali studenti un voto finale, senza che vi sia per essi, in tal caso, l’obbligo di sostenere l’orale (che, comunque, essi possono sempre chiedere di sostenere, se desiderano conseguire una valutazione finale diversa).

Nella prova orale, obbligatoria, sarà rivolta tendenzialmente una sola domanda. Al termine della prova orale, nella determinazione del voto finale dell'esame si terrà conto anche della valutazione conseguita nelle due domande della prova scritta.

Se non si supera la prova orale si deve necessariamente ripetere anche la prova scritta.

Gli studenti che non superano l'esame si possono iscrivere nuovamente già all’Appello successivo della medesima Sessione.

I criteri di valutazione dei risultati di apprendimento e i punteggi sono determinati secondo la seguente scala:

• meno di 18/30 - livello insufficiente: il candidato non raggiunge nessuno dei risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;

• 18-20/30 - livello sufficiente: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti al punto “conoscenza e capacità di comprensione”;

• 21-23/30 - livello pienamente sufficiente: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione” e “conoscenza e capacità di comprensione applicate”;

• 24-26/30 - livello buono: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate” e “autonomia di giudizio”;

• 27-29/30 - livello molto buono: il candidato raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio” e “abilità comunicative”;

• 30-30 e lode - livello eccellente: il candidato raggiunge pienamente i risultati di apprendimento previsti ai punti “conoscenza e capacità di comprensione”; “conoscenza e capacità di comprensione applicate”; “autonomia di giudizio”; “abilità comunicative” e “capacità di apprendere”.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Testi di studio

Lo stesso testo di studio consigliato per gli studenti frequentanti.

Modalità di
accertamento

Le stesse modalità di accertamento previste per gli studenti frequentanti.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 02/09/2022


Condividi


Questo contenuto ha risposto alla tua domanda?


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un servizio pubblico promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità. Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2022 © Tutti i diritti sono riservati

Top