Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE E DEI MEDIA DIGITALI
SOCIOLOGY OF COMMUNICATION AND DIGITAL MEDIA

A.A. CFU
2024/2025 10
Docente Email Ricevimento studentesse e studenti
Giovanni Boccia Artieri Lunedì 11-13. Occorre fissare l'appuntamento mediante email inserendo nell'oggetto [RICEVIMENTO]. Nella email qualificarsi con nome, cognome, matricola, corso di studi (SDC o CPO), anno di corso; utilizzare la vostra l'email istituzionale . Inoltre inserire nell'oggetto una delle seguenti categorie: [RICEVIMENTO][ESAME][TESI][VERBALIZZAZIONE][CHIARIMENTI].
Didattica in lingue straniere
Insegnamento con materiali opzionali in lingua straniera Inglese Francese
La didattica è svolta interamente in lingua italiana. I materiali di studio e l'esame possono essere in lingua straniera.

Assegnato al Corso di Studio

Informazione, Media, Pubblicità (L-20)
Curriculum: PERCORSO COMUNE
Giorno Orario Aula
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Il corso approfondisce gli aspetti e i problemi principali della sociologia della comunicazione, dalla comunicazione interpersonale a quella dei mass media, e analizza il ruolo dei media digitali nella società contemporanea, in rapporto alle trasformazioni sociali, culturali e istituzionali che la caratterizzano.

Al termine del corso, gli studenti dovranno padroneggiare i principali paradigmi e modelli impiegati nello studio della comunicazione come fenomeno sociale complesso; conoscere e comprendere concetti e ipotesi teoriche della Communication research; acquisire maggiore consapevolezza circa il ruolo, le funzioni e gli effetti dei media digitali.

Programma

Il programma del corso è suddiviso in due moduli.

Nel primo modulo verranno forniti gli elementi di base per la comprensione dei processi comunicativi. In particolare ci si soffermerà sulla comprensione del significato di “comunicazione”, sulla dimensione relazionale dei processi comunicativi, sull’evoluzione dei mezzi di comunicazione nel loro complesso, sulla messa in questione delle loro conseguenze sulla vita dell’uomo. A partire dalle teorie più recenti, si cercherà di rispondere alle seguenti domande: che cos’è la comunicazione, oggi? Qual è il ruolo della comunicazione nei processi relazionali? Come si articolano i processi comunicativi nell’ecosistema dei media? Quali strumenti abbiamo, come cittadini e comunicatori, per guidare i media verso una direzione più proficua, che non si limiti a seguire le impronte del progresso tecnologico o delle leggi del mercato?

Il secondo modulo affronta le principali teorie sugli effetti dei media di massa e i paradigmi della communication research, i processi di formazione dell’opinione pubblica e le modalità di ricezione da parte dei pubblici, le trasformazioni legate alla diffusione della comunicazione digitale nella vita quotidiana degli individui.

Risultati di Apprendimento (Descrittori di Dublino)

Gli studenti devono conseguire:
1. Conoscenze e capacità di comprensione: delle forme e dei linguaggi della comunicazione e dei media attraverso l'acquisizione di competenze teoriche sui modelli con particolare attenzione ai principali paradigmi della comunicazione di massa e dei media digitali
1.1. Gli studenti conseguono tali conoscenze di base attraverso la frequenza delle lezioni e lo studio dei testi discussi in aula.
2. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: attraverso la capacità di analizzare i prodotti e i generi dei media applicando le principali metodologie di analisi.
2.1. Competenze acquisite attraverso momenti di esercitazione laboratoriale in classe.
3. Capacità di giudizio: riflessione critica sulle dinamiche evolutive della relazione tra media e società e sulle trasformazioni in atto delle forme della comunicazione interpersonale mediata in pubblico.
3.1. Tale capacità di giudizio dovrà essere applicata nel confronto in aula con il docente, durante le esercitazioni e nella preparazione dell'esame finale.
4. Abilità comunicative: gli studenti sono chiamati ad interagire in aula attraverso domande, scambi con i compagni di studio, stesura di brevi presentazioni in fase di esercitazione.
4.1. Abilità che si esercita in aula con l'organizzazione di momenti di discussione e di esercitazione.
5. Capacità di apprendimento: agli studenti vien richiesto di adottare un metodo di apprendimento critico capace di connettere competenze teoriche e analisi empirica, orientandosi alla specificazione di un pensiero autonomo.
5.1. Abilità da potenziare grazie all'argomentazione con il docente e con i compagni di corso.

Materiale Didattico

Il materiale didattico predisposto dalla/dal docente in aggiunta ai testi consigliati (come ad esempio diapositive, dispense, esercizi, bibliografia) e le comunicazioni della/del docente specifiche per l'insegnamento sono reperibili all'interno della piattaforma Moodle › blended.uniurb.it

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Il corso prevede lezioni frontali introduttive sulle teorie della comunicazione, degli effetti dei media e dei media digitali. Ad esse saranno affiancati seminari tenuti da esperti/e sulla diffusione della comunicazione digitale nella vita quotidiana degli individui. Inoltre sarà prevista la possibilità da parte di studenti e studentesse di approfondire alcuni aspetti teorici affrontati a lezione attraverso esercitazioni e lavori in classe.

Didattica innovativa
Obblighi

Per essere considerati frequentanti, la studentessa e lo studente devono aver partecipato ad almeno il 50% delle ore di lezione e aver svolto i lavori classe e le esercitazioni o altre attività organizzate dalla/dal docente durante il corso.

Le studentesse e gli studenti frequentanti possono accedere alle prove intermedie.

Testi di studio

1. Boccia Artieri, G., Colombo, F., Gili, G., Comunicare. Persone, relazioni, media, Laterza, Roma-Bari 2022.

2. Bentivegna, S., Boccia Artieri, G. Le teorie delle comunicazioni di massa e la sfida digitale, Laterza, Roma-Bari 2019.

3. Bruns, A., È vero che internet ci chiude in una bolla? Una prospettiva critica su filter bibble ed echo chamber, FrancoAngeli, Milano, 2024.

Modalità di
accertamento

Modalità di accertamento

La verifica dell’apprendimento avverrà tramite prova strutturata. La prova strutturata prevede quesiti a risposta multipla e domande aperte attraverso le quali accertare prevalentemente la padronanza di conoscenze e la capacità di comprensione di concetti, situazioni, rappresentazioni. Il tempo a disposizione per rispondere alle domande proposte è di 1 ora e mezza.

Daranno luogo a valutazioni di eccellenza: il possesso di buone capacità critiche e di approfondimento; il saper collegare tra loro le principali tematiche affrontate nel corso; l’uso di un linguaggio appropriato rispetto alla specificità della disciplina.
Daranno luogo a valutazioni discrete: il possesso di una conoscenza mnemonica dei contenuti; una relativa capacità critica e di collegamento tra i temi trattati; l’uso di un linguaggio appropriato.
Daranno luogo a valutazioni sufficienti: il raggiungimento di un bagaglio di conoscenze minimale sui temi trattati, pur in presenza di alcune lacune formative; l’uso di un linguaggio non sempre appropriato.
Daranno luogo a valutazioni negative: difficoltà di orientamento rispetto ai temi affrontati nei testi d'esame; lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato.

Prova intermedia dell’insegnamento di Sociologia della comunicazione e dei media digitali


1)    una prima prova scritta intermedia (durata 1 ora), che si terrà nel periodo 14-17 aprile 2025, con domande a risposta multipla e domande aperte mirate a valutare l'apprendimento del primo modulo del programma;

2)    una seconda prova scritta (durata 1 ora), che si terrà nel periodo 3-7 giugno 2025 con domande a risposta multipla e domande aperte mirate a valutare l'apprendimento del secondo modulo del programma. Potranno accedere a questa prova solo coloro che avranno raggiunto almeno la sufficienza nella prima prova intermedia.

Entrambe le prove verranno valutate in trentesimi. Coloro che avranno superato tanto la prima che la seconda prova (anch'essa con voto pari o superiore a 18) potranno accettare il voto che rappresenta la media delle due prove scritte.

Il voto della prima prova intermedia ha validità fino al completo superamento della seconda prova scritta( non ha scadenza).

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni aggiuntive per studentesse e studenti non Frequentanti

Testi di studio

1. Boccia Artieri, G., Colombo, F., Gili, G., Comunicare. Persone, relazioni, media, Laterza, Roma-Bari 2022.

2. Bentivegna, S., Boccia Artieri, G. Le teorie delle comunicazioni di massa e la sfida digitale, Laterza, Roma-Bari 2019.

3. Colombo, F., Ecologia dei media. Manifesto per una comunicazione gentile, Vita e Pensiero, Milano, 2020.

Modalità di
accertamento

La verifica dell’apprendimento avverrà tramite prova strutturata. La prova strutturata prevede quesiti a risposta multipla e domande aperte attraverso le quali accertare prevalentemente la padronanza di conoscenze e la capacità di comprensione di concetti, situazioni, rappresentazioni. Il tempo a disposizione per rispondere alle domande proposte è di 1 ora e mezza.

Daranno luogo a valutazioni di eccellenza: il possesso di buone capacità critiche e di approfondimento; il saper collegare tra loro le principali tematiche affrontate nel corso; l’uso di un linguaggio appropriato rispetto alla specificità della disciplina.
Daranno luogo a valutazioni discrete: il possesso di una conoscenza mnemonica dei contenuti; una relativa capacità critica e di collegamento tra i temi trattati; l’uso di un linguaggio appropriato.
Daranno luogo a valutazioni sufficienti: il raggiungimento di un bagaglio di conoscenze minimale sui temi trattati, pur in presenza di alcune lacune formative; l’uso di un linguaggio non sempre appropriato.
Daranno luogo a valutazioni negative: difficoltà di orientamento rispetto ai temi affrontati nei testi d'esame; lacune formative; l’uso di un linguaggio non appropriato.

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 16/06/2024


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top