Università degli Studi di Urbino Carlo Bo / Portale Web di Ateneo


ECONOMIA DELLE AZIENDE E DELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE

A.A. CFU
2007/2008 10
Docente Email Ricevimento studenti
Fabio Giulio Grandis Al termine delle lezioni o da concordarsi per posta elettronica

Assegnato al Corso di Studio

Economia aziendale (17) Economia e commercio (28)
Giorno Orario Aula

Obiettivi Formativi

Le Amministrazioni pubbliche sono oggetto di studio di numerosi settori disciplinari. Scopo di questo corso è coglierne la “dimensione aziendale”, nel rispetto delle connessioni interdisciplinari, in modo da introdurre il discente all’Economia delle aziende e delle Amministrazioni pubbliche, intesa come autonoma ed organica disciplina dell’economia aziendale e non come congerie di norme e di prassi che trovano illustrazione in scritti monografici e settoriali.La prima parte del corso ha lo scopo di fornire le basi per la comprensione dei processi e dei sistemi delle aziende di erogazione, con particolare riguardo alle aziende pubbliche ed alle amministrazioni pubbliche italiane. La seconda parte del corso ha lo scopo di fornire le nozioni specialistiche per la comprensione dei processi e dei sistemi degli enti locali o delle aziende sanitarie pubbliche analizzate a seguito del processo di aziendalizzazione.

Programma

Prima parte 1

Il sistema aziendale e lo studio delle aziende pubbliche

1. Il concetto di azienda nella dottrina economico aziendale

2. Una possibile classificazione delle aziende

2.1. Classificazione rispetto ai caratteri oggettivi dell’attività svolta

2.2. Classificazione rispetto alla natura del soggetto giuridico

2.3. Classificazione rispetto alla natura del soggetto economico

2.4. Una visione a sistema

3. Sulle diverse accezioni di “Amministrazioni pubbliche”

4. Le pubbliche Amministrazioni come “gruppi di aziende”

5. L’Amministrazione pubblica indagata nei suoi sottosistemi



Il sistema dei beni: il patrimonio pubblico

1. Il sistema dei beni: il patrimonio

2. Gli elementi del patrimonio pubblico

2.1. I beni pubblici: classificazione giuridica

2.2. I beni pubblici: classificazione economico-aziendale

2.3. Verso una gestione “a sistema” dei beni pubblici



Il sistema delle persone: l’organizzazione ed il soggetto economico delle Amministrazioni pubbliche

1. Le due componenti soggettive di una pubblica Amministrazione

2. La struttura organizzativa delle Amministrazioni pubbliche: caratteri generali

3. Il soggetto economico delle Amministrazioni pubbliche

4. Rapporti fra funzione politica e funzione amministrativa

4.1. Il principio della distinzione fra indirizzo politico e gestione

4.2. La “privatizzazione” del pubblico impiego



Il sistema delle operazioni: la gestione di una Amministrazione pubblica

1. La gestione nei suoi aspetti qualitativi

1.1. Le attività direzionali

1.2. Le attività operative

2. La principale funzione tecnica: produzione ed erogazione dei servizi pubblici

2.1. Modalità di produzione dei servizi pubblici

2.2. Modalità di erogazione dei servizi pubblici

3. La funzione contabile: gestione e rilevazione negli aspetti quantitativi

4. Alcune peculiarità della gestione delle Amministrazioni pubbliche



Il sistema informativo nelle Amministrazioni pubbliche

1. Il sistema informativo nelle Amministrazioni pubbliche

1.1. Il sistema contabile nelle diverse aree della pubblica Amministrazione

2. Accountability e finalità dei documenti contabili pubblici

3. La logia di un modello contabile pubblico, coerente ed integrato

4. I principi generali di un moderno sistema contabile pubblico

5. I documenti essenziali per un moderno sistema contabile pubblico



La gestione e la rilevazione finanziaria in una Amministrazione pubblica

1. L’importanza della gestione e della rilevazione finanziaria

2. La logica della gestione e della rilevazione finanziaria pubblica

2.1. Le fasi contabili delle entrate

2.2. Le fasi contabili delle uscite

2.3. La gestione di cassa e di competenza finanziaria

2.4. La gestione dei residui

3. La matrice dei flussi e degli stock della gestione finanziaria

4. Le strutture dei documenti finanziari pubblici

5. La gestione del preventivo finanziario: economie, diseconomie e variazioni

6. Il quadro riassuntivo della gestione finanziaria ed i risultati differenziali

7. La disciplina del risultato di amministrazione

8. La centralità gestionale di una corretta nozione di impegno e di liquidazione



La gestione e la rilevazione economica in una Amministrazione pubblica

1. L’importanza della gestione e della rilevazione economica

2. La competenza economica nelle gestioni erogatrici

3. I documenti di sintesi della gestione economica

3.1. Lo stato patrimoniale riclassificato

3.2. Il conto economico scalare e la significatività del risultato d’esercizio

3.3. La nota integrativa e le informazioni supplementari

4. Criteri di valutazione ed iscrizione di talune particolari poste

5. Dalla gestione finanziaria ai valori economici di sintesi



Il concetto di economicità nelle Amministrazioni pubbliche

1. Sull’economicità nelle Amministrazioni pubbliche

2. L’equilibrio economico d’esercizio

3. La potenza finanziaria ed il fabbisogno finanziario

4. L’efficienza

5. L’efficacia



Il sistema dei controlli nelle Amministrazioni pubbliche

1. Sulle diverse forme di controllo nelle pubbliche Amministrazioni

1.1. Controllo burocratico e controllo manageriale

1.2. La fisiologica intersezione fra controlli interni ed esterni

1.3. La matrice dei controlli pubblici

2. L’architettura del sistema dei controlli interni

2.1. I principi del controllo amministrativo e contabile

2.2. Gli elementi del controllo di gestione

2.3. Le caratteristiche della valutazione del personale dirigenziale

2.4 La disciplina della valutazione e controllo strategico

3. Sui principali controlli pubblici esterni

4. La trasversalità della funzione del revisore pubblico

Seconda parte

1. La “break even analisys” nelle amministrazioni pubbliche

2. Un argomento a scelta dello studente fra:

a) Gli enti locali Aspetti generali. Il sistema di gestione ed il sistema delle rilevazioni quantitative. I servizi pubblici locali.

b) Le aziende sanitarie pubbliche Aspetti generali. Il sistema di gestione ed il sistema delle rilevazioni quantitative. I processi decisionali nelle aziende sanitarie

c) Gli enti strumentali regionali

Modalità Didattiche, Obblighi, Testi di Studio e Modalità di Accertamento

Modalità didattiche

Lezione frontale; proiezione di lucidi e schemi

Obblighi

Aver sostenuto l'esame di Ragioneria Generale ed Applicata 1

Testi di studio

Per la prima parte

M. Paoloni, F.G.Grandis, La dimensione aziendale delle amministrazioni pubbliche, Giappichelli,, Torino, 2007 (Per la preparazione all’esame gli studenti non sono tenuti a studiare da pag. 1 a pag. 18; da pag. 110 a pag. 124; da pag. 159 a pag. 180; da pag. 222 a pag. 251; da pag 275 a pag. 292; da pag 577 a pag. 620.Gli argomenti trattati in queste pagine sono da ritenersi facoltativi, ma comunque necessari per chi volesse una maggiorazione del voto o l’assegnazione della tesi nella materia).

Per la seconda parte

F. G. Grandis, La break-even analysis nelle amministrazioni pubbliche, Giappichelli, Torino, 1999.

E, a scelta dello studente:

a) G. Farneti, Gestione e contabilità dell’ente locale, Maggioli, Rimini, ultima edizione

b) F. G. Grandis, Lo schema di bilancio delle aziende sanitarie pubbliche, Cedam, Padova, 1996 F. M. Cesaroni, Strumenti per il controllo di gestione delle aziende ospedaliere, Giappichelli, Torino, 2000

c) F.G.Grandis, Enti strumentali regionali e loro accountability. Il caso Marche, Franco Angeli, Milano, 2005 (capp I, II, III e VI)

Modalità di
accertamento

Esame orale

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Informazioni Aggiuntive per Studenti Non Frequentanti

Modalità didattiche

Gli studenti potranno ricevere ogni chiarimento negli orari di ricevimento o concordare, tramite posta elettronica, un appuntamento con il docente

Obblighi

Aver sostenuto l'esame di Ragioneria Generale ed applicata 1

Testi di studio

Gli stessi previsti per i frequentanti

Modalità di
accertamento

Esame orale

Disabilità e DSA

Le studentesse e gli studenti che hanno registrato la certificazione di disabilità o la certificazione di DSA presso l'Ufficio Inclusione e diritto allo studio, possono chiedere di utilizzare le mappe concettuali (per parole chiave) durante la prova di esame.

A tal fine, è necessario inviare le mappe, due settimane prima dell’appello di esame, alla o al docente del corso, che ne verificherà la coerenza con le indicazioni delle linee guida di ateneo e potrà chiederne la modifica.

Note

Si consiglia di sostenere prima l'esame di Istituzioni di Diritto pubblico.

« torna indietro Ultimo aggiornamento: 24/07/2007


Il tuo feedback è importante

Raccontaci la tua esperienza e aiutaci a migliorare questa pagina.

Il tuo 5x1000 per sostenere le attività di ricerca

L'Università di Urbino destina tutte le risorse che deriveranno da questa iniziativa alla ricerca scientifica ed al sostegno di giovani ricercatori.

15 22

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522, scarica l'app o chatta su www.1522.eu

Il numero, gratuito è attivo 24 h su 24, accoglie con operatrici specializzate le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.

Posta elettronica certificata

amministrazione@uniurb.legalmail.it

Social

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Via Aurelio Saffi, 2 – 61029 Urbino PU – IT
Partita IVA 00448830414 – Codice Fiscale 82002850418
2024 © Tutti i diritti sono riservati

Top